Notizie
Categorie: Giovanili - Juniores

Fiumicino: le due squadre Juniores trainano le Giovanili

Cinque vittorie su cinque incontri disputati durante il week end rossoblu. I gruppi di Barucca e Mattei splendono



Il weekend del Fiumicino è da 10 in pagella. Juniores sempre più in testa La squadra di mister Barucca regola anche l’Aurelio in trasferta e consolida il primato. Padroni di casa in vantaggio, poi la reazione rossoblù. Allo scadere del primo tempo Gholam e al quinto del secondo Campoli regalano altri tre punti al Fiumicino. “Siamo andati in svantaggio senza meritarlo - spiega il tecnico -. Stavamo facendo noi la partita. Puniti da un episodio fortuito. Poteva essere la svolta del match. Quando succedono queste cose se non hai forza mentale rischi di prendere un’imbarcata. I ragazzi invece si sono rimessi a giocare, volevano riprendere il risultato e ci siamo riusciti. Sul 2-1 abbiamo amministrato rischiando praticamente zero e cercato varie volte di chiudere la partita. È stata un’ottima prestazione. Dobbiamo continuare così. La classifica? Per ora ci interessa poco. L’importante è mettere in campo quelle qualità che si sono viste anche questo sabato. Potremo toglierci qualche soddisfazione”.  


Juniores Primavera Stesso risultato e stesso film. La Primavera di mister Mattei imita la juniores e rimane agganciata al secondo posto. Va in svantaggio, poi reagisce e si prende i tre punti in casa dell’Atletico Acilia. “Non è stata la Image titlenostra migliore prestazione - ammette il tecnico -. Sullo zero a zero sia noi che loro abbiamo avuto diverse occasioni. Il vantaggio è arrivato su un calcio di rigore molto generoso. Nel secondo tempo abbiamo reagito bene, volevamo vincere. Abbiamo combattuto, non ci siamo disuniti e siamo riusciti a pareggiare con Alessi che poi ha servito anche l’assist del due a uno a Didato. Al di là del risultato, ottimo, è emerso lo spirito di una squadra che non molla mai. I ragazzi hanno messo impegno e voglia. Il cammino è lunghissimo, bisogna continuare a sacrificarsi come stiamo facendo. I risultati ci danno le motivazioni per sudare tanto in settimana”. 


Allievi ’99. Tre a due esterno e finale thrilling contro l’Olimpia. Bellissimo così. Terzo posto in classifica ma una partita in meno rispetto alle altre. Banda Ceccarelli falcidiata dagli infortuni. Squadra rivoluzionata ma il risultato non cambia. Si vince. Subito in gol i rossoblù che sfruttano un autogol dei padroni di casa su angolo di Caian. Nel secondo ancora Caian fa due a zero. I rossoblù calano, l’Olimpia piazza un uno-due terrificante e impatta una partita già persa. Ma il cuore Fiumicino è grande e quasi allo scadere ancora Caian regala i tre punti a Ceccarelli. “Una grande partita di sacrificio e dedizione dei ragazzi - dice Ceccarelli -. Contro l’Olimpia non era facile. Giocavamo in trasferta, su un campo tosto. Siamo partiti bene, ci siamo fatti recuperare ma abbiamo avuto il cuore di portare via i tre punti. Bene così”.  


Allievi 2000. Doppio Pelaez e il Fiumicino fa suo lo scontro al vertice contro i cugini del Fregene e rimane primo in classifica. “La partita non è stata bellissima ma con molto agonismo in campo - dice mister Orlando -. Nel primo tempo siamo stati un po’ disordinati, non riuscivamo a trovare bene le posizioni e le misure. Non abbiamo comunque mai rischiato troppo anche se davanti non siamo riusciti a sfondare. Nel secondo abbiamo preso gol ma non ci siamo demoralizzati, anzi. Ci siamo messi a giocare, abbiamo pareggiato con Pelaez e poi ribaltato il risultato sempre con Pelaez (eurogol per il bomber rossoblù, con un terra aria da fuori spettacolare). Non è stata la nostra migliore prestazione forse ma siamo stati cinici e non abbiamo mai mollato. Benissimo così”.