Notizie

Fiumicino, una mostra tra scuola e archeologia

A conclusione del progetto “Articolo 9”, in programma dall'11 maggio una mostra fotografica, organizzata dalle scuole presso Villa Guglielmi.



Image titleSi concluderà la prossima settimana, con una mostra fotografica organizzata a Villa Guglielmi, la seconda edizione del progetto “Articolo 9”, che ha visto coinvolti circa 800 studenti delle terze medie del territorio del comune di Fiumicino. Un percorso, svolto in collaborazione con la Soprintendenza Speciale per i Beni Archeologici di Roma, all’insegna dell’arte e dell’archeologia, a cui hanno preso parte gli istituti comprensivi G.B Grassi, Porto Romano, Colombo, Maccarese, Torrimpietra, Lido Faro. “I ragazzi –spiega l’assessore alla Cultura Daniela Poggi – hanno fatto una serie di visite alle aree dei porti di Claudio e Traiano e alla Necropoli dell'Isola Sacra, svolgendo anche dei laboratori fotografici e ora gli scatti saranno in esposizione presso un luogo bello e accogliente come Villa Guglielmi. L’obiettivo del progetto era far conoscere loro questi siti archeologici del nostro Comune, così importanti nel passato come oggi”. Il calendario della mostra sarà il seguente:  Istituto Comprensivo G.B Grassi, lunedì 11 maggio 2015 ore 9.00 - 11.00; Istituto Comprensivo C. Colombo: lunedì 11 maggio 2015 ore 10.00  – 13.00 e martedì 12 maggio 2015 ore 9.30 - 11.30;  Istituto Comprensivo Maccarese, martedì 12 maggio 2015 ore 9.30 -  12.30; Istituto Comprensivo Porto Romano, mercoledì 13 maggio 2015 ore 09.00 - 13.00; Istituto Comprensivo Torrimpietra, giovedì 14 maggio 2015 ore 9.30 -12.30; Istituto Comprensivo Lido Faro, venerdì 15 maggio 2015 ore 09.00 - 13.00. “E’ stato un bellissimo percorso – prosegue l’assessore Poggi – completo anche dal punto di vista della teoria visto che agli studenti sono state fornite, in occasione di questi incontri, delle nozioni di diritto costituzionale e di legislazione dei Beni Culturali, nozioni di storia e archeologia sull’impianto portuale di Roma imperiale e sulla necropoli dell’Isola Sacra. Le guide, inoltre, sono state tenute da laureati e laureandi del nostro territorio in Conservazione dei beni culturali e Storia dell’arte. Ringrazio la Soprintendenza poiché ancora una volta ha aperto questo importante patrimonio alle nuove generazioni e ringrazio i responsabili dei beni archeologici dell’Ufficio Cultura del nostro Comune per aver coordinato tutto il lavoro, durato un anno scolastico. Il progetto proseguirà anche in futuro. La mostra, una volta terminata a Villa Guglielmi, proseguirà dal 18 al 29 maggio presso la sede comunale di via Portuense proprio perché tutti i cittadini possano essere testimoni dello straordinario talento artistico dei nostri studenti. C’è stata un’incredibile crescita nell’andare a cercare l’immagine fotografica migliore che esprimesse il valore di quel sito o di quello spazio che loro stessi stavano visitando”.