Notizie
Categorie: Calcio a 5 - C/5 Giovanili

"Focus Giovani" Lazio: spazio alla Juniores di mister Davide Fazio

In primo piano i gioiellini laziali: Gianluca Colagrossi, Valrio Rinaldi e Matteo Santarelli



Foto © Cantarelli/S.S.Lazio C5Suonata la campanella anche per la Juniores di Davide Fazio, che proprio in questi giorni è tornata a calcare il campo, per molti nuovissimo, del PalaGems. C’è ancora quindi spazio per alcuni giovani laziali nella rubrica “Focus Giovani”, che oggi presenta appunti altri tre Juniores che mancavano all’appello, Gianluca Colagrossi, Valerio Rinaldi e Matteo Santarelli.


Gianluca Colagrossi. Nato a Roma il 7 giugno del 1996, è un pivot proveniente come tanti suoi compagni dal vivaio de L’Acquedotto e proprio come tutti, vive il passaggio ad una società di Serie A con estrema soddisfazione ed un pizzico di gratificazione in più per motivi personali: “Ovviamente – dice - riuscire a giocare in una società di questo livello, dopo aver passato molti problemi di salute, è una grandissima soddisfazione”. Problemi che, si spera, sono ormai alle spalle e Colagrossi vuole ripartire puntando in alto, consapevole delle difficoltà: “Da parte della squadra la voglia è tanta e vogliamo fare “all-in” quest'anno. Ci alleneremo giorno per giorno dando il massimo. Ovviamente, punto al massimo anche a livello personale ma so che avrò molto su cui lavorare e dovrò fare tanti sacrifici”. Ed in conclusione: “Vorrei fare i miei migliori auguri di pieno recupero a Giacomo Luongo, che prima di essere un compagno è un grande amico”.


Valerio Rinaldi. Anche lui nato a Roma, il 2 settembre 1996 (diciottesima candelina spenta ieri, ancora auguri) ed anche lui proveniente da L’Acquedotto, di ruolo laterale. Le impressioni personali ed i pensieri di tutti i ragazzi che iniziano quest’avventura si assomigliano, c’è emozione e soddisfazione, voglia di fare bene ed entusiasmo e lui non fa eccezione: “Sono molto contento ed emozionato di giocare quest'anno con la Lazio – dice - . E’ una società di grande importanza e fama”. Idee chiare anche per quanto riguarda le aspettative stagionali: “In questa nuova stagione, il mio obiettivo sarà quello di togliermi delle soddisfazioni, sia a livello personale che soprattutto di squadra. La voglia di raggiungere traguardi importanti è tanta…”


Matteo Santarelli. Il più giovane del terzetto odierno, nato sempre a Roma ma il 25 aprile del 1997, anche lui di provenienza L’Acquedotto ed anche lui come Rinaldi, laterale di ruolo. Dalle poche parole delle sue risposte traspare certamente emozione, ma anche e soprattutto la voglia di riuscire in quest’avventura: “Sono contento di essere arrivato in questa società, spero di fare bene durante tutto l’arco della stagione!”. Gli obiettivi personali sono racchiusi in quel desiderio di essere all’altezza, quindi per quanto riguarda le aspettative stagionali, la risposta punta tutto sulla squadra e sulla voglia di arrivare più lontano possibile e fare in modo che questa stagione duri a lungo: “Credo che la squadra – conclude infatti – abbia le possibilità per arrivare quantomeno ai playoff…”.