Notizie
Categorie: Dilettanti - Promozione

Forcina, allarme (quasi) rientrato. Si aspetta lunedì

L'attaccante del Fiumicino sta meglio e potrebbe lasciare presto l'ospedale. Un antinfiammatorio tra le possibili cause del malore



Forcina contro il Guidonia (foto Fiumicino Calcio)Il peggio sembra essere passato per Mirko Forcina, capitano e bomber del Fiumicino, che mercoledì aveva accusato un malore poco dopo il triplice fischio della partita di Coppa Italia di Promozione contro il Guidonia. Le prime analisi sull'attaccante, ancora ricoverato al Grassi di Ostia, avevano evidenziato un'infiammazione del pericardio, una membrana che circonda il cuore, seminando il panico tra parenti, compagni di squadra e tifosi del Fiumicino Calcio. Passate quarantotto ore, la situazione tuttavia potrebbe rivelarsi meno critica del previsto. Fonti vicine alla società, dopo ulteriori accertamenti sul ragazzo, hanno fatto sapere che il malore di mercoledì potrebbe essere stato causato da un sovradosaggio di antinfiammatori che il calciatore avrebbe assunto nelle ore precedenti alla gara. Se così fosse, le teorie più pessimistiche sullo stato di salute di Forcina si raffredderebbero. Ad ogni modo, per il 23enne è prevista una visita più approfondita tra due settimane, ma se l'equipe che sta monitorando la sua situazione decidesse di dimetterlo dall'ospedale già lunedì (ipotesi plausibile) vorrebbe dire che Mirko Forcina sta bene e che potremmo presto rivederlo in campo a sgomitare con i difensori avversari e gonfiare la rete.