Notizie

Formia riprende i festeggiamenti patronali sospesi lo scorso mese

Passato il momento di smarrimento e di cordoglio dopo l’uccisione del l’avvocato formiano, la città sudpontina si prepara nuovamente ad onorare il Patrono con un ricco programma di eventi.



E’ passato solo un mese dall’uccisione dell’avvocato Mario Piccolino: una vicenda che ha scosso la cittadinanza formiana al punto tale da prodursi in una manifestazione di grande maturità e cordoglio che ha portato così alla decisione di rinviare i secolari festeggiamenti in onore di Sant’Erasmo, Patrono locale, preservandone la sola ricorrenza religiosa. 

Una foto d'epoca di Sant'Erasmo (© - Lucio Pinchera)

Sebbene l’omicidio tenga ancora banco presso l’opinione pubblica – è infatti di soli quindici giorni fa l’arresto dell’assassino -  la gente vuole per lasciarsi tutto alle spalle con un momento di forte aggregazione comunitaria. Si ripartirà così il prossimo 10 luglio con il giro del concerto bandistico “U. Scipione – Città di Formia” diretto dal M° Filippo Di Maio, a partire dalle ore 19,30 mentre alle 21.00 andrà in scena “Il Rione Castellone in una notte di festa – la grande Madre”, progetto di sperimentazione  e spettacolarizzazione del contesto urbano, dedicato alla memoria di Pino Daniele. In contemporanea da Piazza Sant’Erasmo ai vicoli attigui, sarà tutta una varietà di animazioni a cielo aperto, con performance di musica Jazz, Etnica, Proiezioni, Degustazioni, manifestazioni dialettali, Mostre fotografiche e di pittura, interessando la stessa area degli Scavi Archeologici di S. Erasmo, le Chiesette del Rione ed il Cisternone Romano. Domenica 12 luglio il cuore dei festeggiamenti, con sante messe a partire dalle ore 7 e processione di Sant’Erasmo a partire dalle ore 18, illustrata dalla partecipazione delle Autorità Civili e Militari, seguendo un percorso che muoverà dalla Chiesa parrocchiale, per poi giungere a Piazza Sant’Erasmo, Via Gradoni del Duomo, Via Del Castello, Via Mamurra, Via S. Giovanni, Via Rubino, con sosta presso la Chiesa del Carmine (dove si terrà la messa, celebrata da don Carlo Lembo), imbocco di Via Madonna del Carmine, Via Vitruvio, Via T. Costa, Largo Marina, Viale del Macchione, Via Vitruvio, Via S. Teresa, Via Rubino, Via Del Castello, Rione Castellone, Chiesa parrocchiale. In Largo Marina vi sarà inoltre la benedizione delle acque col lancio di una corona di alloro per le vittime cadute in mare, mentre all’uscita dall’antico viale del “Macchione” si terrà lo spettacolo pirotecnico diurno a cura della ditta pirotecnica di Sergio Paolelli e Figli, proveniente dall’Abruzzo.Alle 21,30 in Piazza Mattej sarà finalmente la volta di Chiara Galiazzo, in concerto. Alle 24 l’atteso spettacolo pirotecnico, che suggellerà definitivamente i festeggiamenti dell’edizione 2015: i fuochi, dal titolo “La notte di Sant’Erasmo” si terranno sul mare e saranno curati anch’essi dalla ditta Paolelli.