Notizie

Fortitudo, Isabella: “Mi è piaciuta la nostra reazione”

Il commento del tecnico riguardo la prima gara del campionato e uno sguardo al prossimo impegno contro l'Ostiamare



Il tecnico Albino IsabellaUn’ottimo inizio di campionato per la Fortitudo Calcio Roma, che è riuscita ad espugnare il “Tobia” strappando i tre punti ai Vigili Urbani nella prima di campionato. Contento il tecnico Isabella per il grande esito: “E’ stata una partita complessa, contro una squadra ostica. Nel secondo tempo siamo calati un po’, abbassandoci eccessivamente e cedendo qualcosa a centrocampo, soprattutto a livello di testa. Loro ne hanno approfittato, dimostrando una ferrea volontà di recuperare la partita, mettendoci in difficoltà soprattutto con due, tre elementi superiori a noi come passo e struttura fisica. Abbiamo sofferto dieci minuti pesanti, ma siamo stati bravi poi a condurre più serenamente la partita, chiudendola all’ultimo. Cosa mi ha sorpreso? La reazione dei miei nel momento difficile, assolutamente. Potremmo dire che si è trattata di un’esperienza quasi nuova: nel precampionato abbiamo disputato un numero di test piuttosto esiguo contro grandi squadre, pertanto i ragazzi non erano abituati a soffrire.” Cominciare la stagione con un tondo due a zero i trasferta rende il clima dolce e vellutato, ma attenzione: il prossimo avversario sarà l’Ostiamare, squadra ben attrezzata, uscita sconfitta per 1-0 contro il Massimina la scorsa settimana. Isabella è consapevole della sfida che dovrà affrontare: “Una partitaccia. Ho già messo in guardia i ragazzi. Non solo l’Ostiamare è un top club, ma verranno anche con il coltello fra i denti. Dovremo lavorare bene per arrivare pronti. Sarà una gara in cui si dovrà giocare a calcio; sarà difficile, ma non vedo l’ora. Dovremo essere bravi a capire la partita: se loro alzeranno i ritmi, noi dovremo lasciarli sfogare, se ci lasceranno giocare, noi dovremo farli aprire. Lo dico sempre ai miei giocatori: in ogni partita si giocano quattro/cinque partite. Manterremo la nostra idea di gioco, ma ci adatteremo agli sviluppi che prenderà la gara.”