Notizie
Categorie: Giovanili - Juniores

Forza Vigor Perconti, riporta lo scudetto a casa!

Ultime 24 ore di attesa per il club di Colli Aniene. Domani, al Bruno Buozzi di Firenze, c'è la finale scudetto contro l'Alzano Cene



La festa della Vigor Perconti per il titolo regionale (foto ©Paolo Lori)Trecentosessantasette (367) giorni. Tanto hanno aspettato (o meglio, stanno ancora aspettando) in casa Vigor Perconti. Precisamente dal quinto minuto del primo tempo supplementare, quando Giuliato riuscì a trovare spazio sul vertice sinistro dell'area, prendere la mira e sparare in diagonale il 4-3 che regalò lo scudetto alla Piovese. Poco più di un anno dopo, la formazione blaugrana scenderà di nuovo in campo al Bruno Buozzi di Firenze, ancora per il titolo italiano, ancora con Francesco Bellinati in panchina. Lui, forse molto più di tanti altri, o comunque in maniera del tutto particolare, quando il pallone ha gonfiato la rete alle spalle di Pedulla consegnando il tricolore ai veneti, ha iniziato a contare i giorni che lo separavano dalla rivincita: personale, del club, della sua seconda pelle. Poco importa che l'avversario sia l'Alzano Cene, e che ogni tanto qualche folata porti critiche nei suoi confronti e in quelli della società. L'obiettivo stagionale, senza prenderlo alla lontana, era quello di tornare a fare il giro d'Italia e di riapprodare a Firenze, con volti vecchi e nuovi e con tre colori a fare da traino. Rientreranno degli squalificati, c'è chi starà bene, chi meglio, chi peggio. Considerazioni e dati di fatto talmente lontani dall'unico motivo per cui domani pomeriggio la Vigor Perconti scenderà in campo. Rabbia, determinazione, tecnica e tattica. I blaugrana hanno tutto quello che serve per poter tornare a guardare tutto lo Stivale dall'alto verso il basso, per dire di nuovo di essere i più forti, urlandolo ai quattro venti. E' stato un lungo viaggio quello di Francesco Bellinati ed i suoi ragazzi, che arrivano all'appuntamento più importante della stagione da imbattuti (il ko in casa della Ferrini ha tutto il sapore dello scivolone in amichevole...) con l'ultima "reale" sconfitta che arrivò proprio nel centro sportivo di via Ximenes. Un campo sul quale tornare a fare la storia, riscrivendola, con la consapevolezza di poter tornare nella Capitale con lo scudetto cucito sul petto. Un giorno atteso più di un anno, un giorno che vale una vita. Ed allora "forza Vigor", riportalo a casa...