Notizie
Categorie: Nazionali - Under 15

Franceschini punta il derby: "Sarà una gara dove i valori si appianeranno. Possiamo dire la nostra"

Il tecnico biancoceleste contento invece della ripresa: "Abbiamo dimostrato di poterci giocare le nostre chance". L'allenatore della Juventus Gabetta: "Dovevamo chiuderla, ci servirà di lezione"



Colarieti © Gazzetta RegionaleE' un Franceschini soddisfatto a metà,nonostante il pareggio contro una delle favorite al titolo, quello che incontriamo negli spogliatoi al termine della sfida di San Quirico d'Orcia: “Non mi è piaciuto l'approccio iniziale –dichiara il tecnico della Lazio – Sapevamo che sull'erba naturale il pallone gira più lento, ma nonostante questo abbiamo sofferto laloro pressione. Inoltre ci è mancato un po' di coraggio nel tentare di fare la partita”. In più ci si è messo l'infortunio di Spurio,che ha complicato e non poco i piani biancocelesti: “Perderlo così presto ha pesato, è innegabile. Avevamo impostato il match proprio per sfruttare al meglio la sua velocità. Inoltre la sua assenza costringerà qualcuno a fare gli straordinari”. Nella ripresa, invece, le cose sono andate meglio ed è arrivato il pareggio: “La ripresa è stata importante anche dal punto di vista psicologico, perché abbiamo dimostrato di poterci giocare le nostre carte fino infondo”. A partire già dal derby contro la Roma di domani: “Loro sono forti, ma in queste partite i valori si appianano. Sono certo che riusciremo ad esaltare le nostre qualità”. 

Amarezza, naturalmente, nelle parole del collega bianconero Gabetta, che si è visto sfuggire la vittoria ad una manciata di minuti dal termine: “Anche queste partite servono ai ragazzi per fare esperienza – spiega l'allenatore della Juventus – Devono comprendere che gare come questa bisogna chiuderla. Abbiamo avuto un paio di occasioni importanti per andare sul 2-0 ma le abbiamo fallite. Peccato, perché la vittoria era importantissima”. La Juve ha chiuso con qualche acciaccato, ma il tecnico non fa drammi, anche se sembrano preoccuparlo particolarmentele condizioni di Sapone: “Speriamo sia solo una contusione –continua – Comunque disponiamo di uno staff tecnico di primo livello e sono certo che sapranno come affrontare il problema al meglio. Anche se non dovesse recuperare, però, abbiamo una rosa attrezzata per affrontare queste defezioni”. Ultima battuta sul proseguio delle finali: “Domani il Napoli non sarà semplice dabattere, poi la Roma. I giallorossi, con l'Atalanta, sono la formazione meglio attrezzata. Noi, però, siamo arrivati qui eliminando Lecce e Inter: significa che abbiamo la possibilità di fare ottime cose”.