Notizie
Categorie: Dilettanti

Frascati, contro il Real Tuscolano un pareggio che va stretto

Tiberi: "C'è rammarico, era una gara da vincere. Ora col Segni un solo risultato a disposizione"



Due punti persi, una vittoria mancata. Per l’Asd Frascati il bicchiere è sicuramente mezzo vuoto dopo la sfida al vertice contro il Real Tuscolano. E’ finita 1-1, con il gol di Mattia Tiberi (in campo con una speciale mascherina a protezione del setto nasale, ndr) che non è bastato per portare a casa l’intera posta in palio. I ragazzi di Ferri hanno tenuto sotto scacco la capolista per oltre 70’, ma non sono riusciti a chiudere i conti quando ne hanno avuto l’occasione, in vantaggio di una rete e di un uomo.

Mattia Tiberi“Credo che i nostri avversari abbiano fatto uno o due tiri verso la nostra porta in tutta la partita –spiega Tiberi- per il resto è stato quasi un assedio. A guardare la classifica potrebbe sembrare un buon punto, ma non è così. Per quanto visto in campo dovevamo uscire da lì col bottino pieno, abbiamo perso una grande occasione per acciuffare il primo posto. Inutile nasconderlo, c’è parecchio rammarico. Perché probabilmente sarebbe bastata un po’ di furbizia e di concretezza in più per ottenere una meritata vittoria contro una nostra diretta concorrente. Tra l’altro, nel finale è stato anche annullato un gol regolarissimo a Libertini, insomma oltre il danno la beffa”.

Adesso, però, bisogna guardare avanti. Perché il campionato non si ferma, e domenica prossima propone ai frascatani la sfida casalinga contro il Segni. E Ferrazza e compagni, scavalcati dalla Pro Roma, scenderanno in campo da terzi in classifica.

“Per noi cambia poco –precisa il fantasista castellano- siamo ancora all’inizio e c’è poca differenza tra le varie squadre, però domenica dovremo sicuramente vincere per riprenderci quello che ci è sfuggito contro il Real Tuscolano”.

Buone notizie dall’infermeria: Brunetti è tornato ad allenarsi col gruppo: “Può essere il nostro miglior acquisto –conclude Tiberi- ha le qualità e l’esperienza per darci una grossa mano”.