Notizie
Categorie: Altri sport

Frascati, Flavia Favorini verso l’Europeo Cadetti

La judoka classe 2000 pronta a scalare la vetta continentale "Dal punto di vista fisico sto benissimo perché penso di avere un’ottima preparazione atletica, per quanto riguarda l’aspetto mentale mi sento tranquilla"



Flavia Favorini con il maestro MoraciSta arrivando uno degli appuntamenti clou della stagione per la Judo Energon Esco Frascati. La società del presidente e maestro Nicola Moraci incrocia le dita per il talento più brillante messosi in luce nella stagione in corso. Si tratta di Flavia Favorini, judoka classe 2000 della categoria Cadetti, che nella European Cup (un prestigioso evento internazionale a tappe che vede coinvolti gli atleti della categoria più forti del vecchio continente) ha ottenuto un primo posto nella tappa italiana di Follonica, un secondo nella più recente prova di Coimbra (Portogallo) e un terzo all’esordio nella competizione a Zagabria (Croazia) oltre a una serie di buoni piazzamenti che l’hanno fatta entrare di diritto tra le teste di serie del ranking europeo. Il prossimo 4 luglio la Favorini sarà impegnata all’Europeo Cadetti che si terrà a Sofia, in Bulgaria. La giovane atleta tuscolana parteciperà al ritiro di Ostia che inizierà proprio oggi e poi partirà direttamente per la Bulgaria il prossimo 1 luglio per effettuare le prove del peso il giorno prima della gara. "Dal punto di vista fisico sto benissimo – dice la Favorini – perché penso di avere un’ottima preparazione atletica, per quanto riguarda l’aspetto mentale mi sento tranquilla: affrontero l’Europeo come tutte le altre gare che ho fatto, vale a dire con grinta e concentrazione". Anche se la massima competizione continentale non sarà esattamente una gara come le altre. "Indubbiamente la pressione per questo appuntamento c’è, ma sto dando il massimo in ogni cosa che faccio e so che quando arriverò lì non mi risparmierò". Obiettivi di medaglie, almeno a parole, non ce ne sono: per Flavia conterà un altro aspetto e lo ripete in maniera quasi ossessiva. "Dare il massimo in ogni incontro che farò: voglio scendere dal tatami sapendo che non mi sono mai risparmiata e ho dato il meglio di me stessa, poi vedremo ciò che avrò ottenuto". Un breve passaggio sulle avversarie per sottolineare che "c’è una ragazza finlandese veramente forte, ma con i miei maestri la sto studiando". Flavia è pronta a scalare le vette continentali.