Notizie
Categorie: Altri sport

Frascati show al Gran Prix di Fabrica di Roma: 10 medaglie

4 ori, altrettanti argenti e due bronzi costituiscono il ricco bottino conquistato dai judoka del sodalizio tuscolano



Grande prova del vivaio della Judo Frascati al torneo di Fabrica di Roma di domenica scorsa. Ben quattro ori, altrettanti argenti e due bronzi costituiscono il ricco bottino conquistato dai judoka del sodalizio tuscolano del presidente e maestro Nicola Moraci nella penultima prova del circuito di Grand Prix riservato alla classe Fanciulli (nati negli anni 2006-07) e Ragazzi (nati nel 2004-05). La manifestazione, che si concluderà con la Coppa di Natale, ha visto la partecipazione di un migliaio di atleti che si sono alternati sui tatami in più giorni di gara. Ottime le prove di tutti i giovanissimi atleti frascatani partecipanti che hanno dimostrato discrete capacità tecniche ed una gran voglia di confrontarsi in questa disciplina, dando vita anche ad incontri di apprezzabile livello. Una nota particolare per le Ragazze Eveline Van Bemmelen e Priscilla Zibellini ed i Fanciulli Matteo Karol Cusano ed Alessandro PastizzoI medagliati del Frascatitutti vincitori delle rispettive categorie. Ma le soddisfazioni per il Judo Energon Esco Frascati non sono terminate qui: sabato scorso al PalaSele di Eboli si è svolta l’ultima prova del Grand Prix Nazionale della categoria Cadetti (nati negli anni 1998, 1999 e 2000). A questa prova hanno partecipato tre atlete del club frascatano: Zoe Zibellini (nella gara dei 48 kg), Veronica Farina (52 kg) e Flavia Favorini (63 kg). Ottima come sempre la prova di Flavia che ha conquistato, nella categoria superiore (lei di solito gareggia nei 57 kg), un ottimo secondo posto. Il risultato ha comunque lasciato un po’ di amaro in bocca in quanto, durante la finale, la Favorini aveva dimostrato una netta superiorità sulla Pedaletti che ha avuto la fortuna di approfittare di un passaggio a vuoto della frascatan immobilizzandola al suolo fino al waza ari, dopo avere subito tre sanzioni per ostruzionismo e scarsa combattività. Nel suo percorso verso la medaglia d'argento, comunque, Flavia ha vinto quattro incontri battendo avversarie di assoluto valore come la Simeoli, che recentemente ha rappresentato l'Italia ai campionati europei Juniores, e la De Marco con la quale aveva perso ai campionati italiani. Meno brillante la prova delle altre due Cadette tuscolane che non sono riuscite a superare il primo turno eliminatorio.