Notizie
Categorie: Dilettanti - Eccellenza

Fregene all'ultimo respiro: l'Almas crolla a testa alta

La compagine di Durante rimonta due gol, ma va al tappeto nel finale



13a Giornata - 30 nov 2014
2 - 3

MARCATORI Zanette 7'pt (F), Celi 25'pt (F), Valentini 5'st (A), Romagnoli 24'st (A), Agostino 48'st (F)
ALMAS Strukely, Luziatelli, Gjeka (34'st Bendia), Frioni, Valentini, Crocetti, Colasanti, Proia, Romagnoli, Bozzoni (41'st Capasso), Incoronato PANCHINA Sestito, Patitucci, Ricciardi, Erbacci, Montenero ALLENATORE Durante
FREGENE Barrago, Zanette (12'st Fabris), Tafi, Polito, Cardinali, Perelli, Nanni, Sebastiani, Celi, Molfesi (20'st Giustini), Giuffrida (34'st Agostino) PANCHINA Esposito, Fatati, Flore, Paparella ALLENATORE Caputo
NOTE Rigore fallito da Romagnoli (A) al 22’pt. AmmonitiGjeka, Frioni, Bozzoni, Cardinali Rec. 1’pt – 4’st 

Mister CaputoSuccesso al cardiopalma per il Fregene di Caputo che al Fuso di Ciampino batte l’Almas proprio negli ultimi secondi di gioco, portando a casa tre punti importantissimi. Successo fondamentale ma forse non del tutto meritato, visto che probabilmente il pareggio sarebbe stato il risultato più giusto.

Dopo il fischio iniziale dell’arbitro comincia la partita e la compagine ospite si porta subito in vantaggio con il giovanissimo Zanette, che al 7’ respinge intap-in una ribattuta corta del portiere e 0-1. Un gol a freddo duro da digerire per l’Almas che però al 22’ ha l’occasione per pareggiare: contatto tra Romagnoli e Cardinali, il numero nove va giù e l’arbitro indica il dischetto. Della battuta si incarica proprio il bomber biancoverde e ne esce una traiettoria pazzesca: la sfera infatti colpisce prima il palo destro, poi quello sinistro e infine si perde sul fondo. Davvero sfortunato il numero nove locale che ben aveva indirizzato il tiro. Come si dice, gol mangiato gol subito: tre minuti dopo Tafi illumina dalla sinistra, Celi non si fa pregare e insacca per lo 0-2 tra le proteste della compagine di casa che lamenta un presunto, e forse probabile, fuorigioco. Nel secondo tempo il Fregene cala il ritmo e l’Almas riapre immediatamente la gara con un grandissimo gol di Valentini che dal vertice destro dell’area fa partire un grandissimo tiro a giro verso il palo più lontano: 1-2. Una rete importantissima per l’undici di Durante che ora ci crede e alza il baricentro. Il Fregene prova a difendersi, ma al 24’ sale in cattedra Roberto Romagnoli che prima si vede parare da Barrago un tiro a botta sicura e poi non sbaglia il tap-in sulla respinta: 2-2. Adesso l’Almas gioca sulle ali dell’entusiasmo, mister Durante la vuole vincere, però il Fregene non molla mai e sfiora il nuovo vantaggio al 40’ con un bel diagonale di Celi, sfera sul palo. Questo sarà soltanto il preludio del gol che arriverà al 48’. Punizione dai 22 metri di Sebastiani: Strukely ci arriva in qualche modo e devia, ma sulla ribattuta si avventa il neo entrato Agostino che gonfia la rete per la gioia dei tifosi biancorossi e per il definitivo 2-3.