Notizie
Categorie: Dilettanti - Promozione

Fuori la regina del girone B: Cori in semifinale!

I giallorossi vera bestia nera del La Sabina vincono anche al ritorno e passano il turno con merito



ASD CORI - LA SABINA 2-1

MARCATORI 
18' pt Funari (rig.), (C) 31' st Casaburi (C), 48' st Prioteasa (L)
ASD CORI Ristic, Antocchi, Dei Giudici (35' st Scifoni), Tinazzi, Antonelli, Maruggi, Soumah, Casaburi, Funari (32' st Capasso), Triola (40' st Ciotti), Fratarcangeli PANCHINA Uscimenti, Raso, Sardini ALLENATORE D'Andrea
LA SABINA Pezka, Mancini (15' st Ferzi), Di Rocco F., Viola, Delle Monache, Amoroso, Danso (21' st De Cola), Urbani, Proteasa, Buscia, De La Vallee' (42' st Negri) PANCHINA Murante, Di Benedetto, Di Francesco, Perrotti ALLENATORE Gentili
NOTE Espulsi al 10' st Amoroso (L), al 19' st Di Benedetto (L) dalla panchina, al 49' st Prioteasa (L) Ammoniti Casaburi, Amoroso, Delle Monache, Prioteasa, Danso, Viola

Partita di ritorno allo Stoza dei quarti di finale di coppa Italia, dove il Cori ospita la regina del girone B di pari categoria, La Sabina.Casaburi autore di uno dei due gol del Cori Nonostante la vittoria maturata nella partita di andata il Cori imposta la partita sui propri ritmi ed interrompendo ogni velleità avversaria, grazie ad un ottimo pressing. Al 18' grande ripartenza del Cori con Funari che, scattato sul filo del fuorigioco, viene atterrato in area da Delle Monache: sul dischetto va lo stesso Funari che con freddezza spiazza Pekza per il vantaggio giallorosso. Al 33' i reatini provano a rispondere con il tiro a giro di De La Valleé, Ristic si fa trovare pronto. Al 41' occasione del raddoppio per Funari su preciso assist di Triolail numero nove giallorosso si trova a tu per tu con il portiere ma tira alto. La squadra di casa controlla bene la frazione concedendo solo qualche tiro dal limite agli avversari che sembrano essere poca roba per Ristic. Al rientro dagli spogliatoi La Sabina tenta il tutto per tutto provando ad alzare il baricentro ed impensierisce la difesa corese con un paio di spunti che portano ad altrettanti cross pericolosi. La squadra di casa riprende in mano le redini del gioco, al 59' Fratarcangeli ci prova dal limite dopo aver saltato il marcatore diretto. Pochi minuti dopo è la volta di Sopumah che da posizione defilata, quasi impossibile, lambisce la traversa. Al 76' azione di "sfondamento " vincente di Casaburi che in area salta due difensori e a tu per tu con Pekza lo batte in anticipo: 2 a 0. Per la semifinale ora bisogna attendere solo il triplice fischio, con il Cori che, tra l'altro è in superiorità numerica per l'espulsione di Amoroso. A dieci dal termine Triola potrebbe arrotondare il risultato, ma il sinistro è alto sopra la traversa. A pochi secondi dal termine pasticcio di Tinazzi cheperde palla regalando a Prioteasa il goal della bandiera. Termina 2 a 1 per il Cori, che in virtù della vittoria nella partita di andata (1 a 0) corre in semifinale dove incontrerà una tra Ciampino, Palocco ed Alatri. Tre squadre su quattro quindi del girone C, lo stesso dei lepini, a dimostrazione anche dell'ottimo campionato che sta svolgendo la squadra di Mister D'Andrea.