Notizie
Categorie: Giovanili - Allievi

Futbolclub, esordio dolce: Chiti stende l'Olimpia Firenze

Grazie ad un lampo dell'attaccante gli orange di Baronio partono con il piede giusto a Chianciano. Toscani pericolosi a più riprese, ma le occasioni più ghiotte sono dei romani



OLIMPIA FIRENZE – FUTBOLCLUB 0-1 

MARCATORI 17'pt Chiti 

OLIMPIA FIRENZE Salucci, Cannarsi (39'st Falciani), Zanieri, Fedele (39'st Cerasuolo), Sacchi, Beragnoli, Dini (42'st Mehilli), Innocenti (39'st Mamma), Vecchi (15'st Martis), Saccardi (15'st Andrade Araujo), Alivernini (15'st Migliorini) PANCHINA Eletti, Nardini ALLENATORE Massi 

FUTBOLCLUB Nota, Scorta (42'st Ferrari), Meli (33'st Maestrelli), Liburdi (1'st Sconciaforni), Boido, Siciliano, Impallomeni, Bernardi (21'st Achilli), Chiti (9'st Craxi), Meledandri (21'st Rossi), Fratini (9'st Cunzo) PANCHINA Capasso, Peri ALLENATORE Baronio 

ARBITRO Finzi di Foligno 

NOTE Ammoniti Boido Angoli 7-2 Rec. 0'pt- 4'st  

Image titleBuona la prima per il Futbolclub di Baronio che continua a dimostrarsi squadra solida e, soprattutto nel finale, capace di soffrire contro una buona Olimpia Firenze. I toscani, dopo un primo tempo in sofferenza, sono infatti usciti fuori alla ricerca di un pareggio che però la granitica difesa orange non ha concesso. Il quartetto arretrato del Futbolclub non ha infatti sbagliato nulla con Siciliano e Scorta autori di un ottima gara imbrigliando quell'Alivernini che, con le sue ventidue reti stagionali, era sicuramente l'uomo più pericoloso tra i gialloneri di Massi.

Futbolclub e Olimpia Firenze non fanno complimenti e partono con il piede premuto sull'acceleratore. Ne esce così una prima frazione di gioco decisamente frenetica con le occasioni che non mancano da entrambe le parti. Dopo un paio di scaramucce il primo squillo lo danno i toscani con Nota che è reattivo nello smanacciare sopra la traversa un insidioso pallone sugli sviluppi di una rimessa laterale. Il Futbol, dal canto suo, non sta però a guardare tanto che cinque minuti più tardi riuscirà a sbloccare il match. Liburdi prende palla sulla propria trequarti e parte in progressione verso la porta avversaria. Il numero quattro orange vince due contrasti con altrettanti avversari, è intelligente nell'attendere l'inserimento di Chiti, e al limite dell'area giallonera imbuca alla perfezione il compagno. Il folletto orange non sbaglia e trafigge Salucci con un preciso destro sotto misura dimostrandosi così come uno degli uomini più in forma a disposizione di Baronio in queste finali. L'undici di Macci non si scompone e al ventiduesimo prova così a reagire. Innocenti ruba palla a Meledandri e verticalizza su Alivernini. Il bomber toscano è però neutralizzato dall'impressionante uscita di Nota che, sul lato corto dell'area di rigore, si getta tra i piedi dell'attaccante avversario salvando così i suoi. Due minuti più tardi arriva poi l'ultima vera e propria occasione del primo tempo. Impallomeni muove bene palla sull'out di destra da dove lascia partire un cross tagliato. Sul secondo palo spunta Fratini ma il suo colpo di testa è troppo debole per impensierire un attento Salucci.

Nella ripresa l'Olimpia alza il baricentro e si fa decisamente più intraprendente grazie soprattuto alle incursioni di Innocenti che si dimostra come il più vivace tra i suoi. Ecco perciò che già al terzo i toscani si fanno pericolosi sugli sviluppi di un calcio d'angolo ma Nota si distende alla grande e blocca il colpo di testa ravvicinato di Dini. Un minuto più tardi gli orange sfruttano gli spazi lasciati dagli avversari e provano a pungere in contropiede. Bernardi lancia nello spazio Impallomeni che, entrato in area, supera l'estremo difensore avversario con un preciso destro su cui però ritorna Sacchi che salva sulla linea i suoi dal 2-0. Al quarto d'ora Massi cerca di cambiare le sorti del match azzardando un triplice cambio. Il tecnico in un solo colpo sostituisce l'intero tridente con una mossa che di fatto non produrrà però gli effetti sperati. Sebbene i gialloneri ora abbiano il pallino del gioco, gli attaccanti appena entrati stentano ad entrare in partita e a trovare gli spazi giusti per scardinare la coriacea difesa orange. Ne esce così una seconda parte di ripresa piuttosto confusionaria con il Futbolclub che rischia il meno possibile di fronte ad un'Olimpia Firenze sì padrona del campo ma incapace di trasformare in occasioni concrete il possesso del pallone. L'ultimo guizzo del match arriva così poco prima della mezzora quando Cunzo imbuca dal limite Craxi che però spreca il colpo del ko mandando alle stelle da pochi passi. Il Futbolclub però riesce a portare a casa tre punti preziosi in attesa dell'ultimo e decisiva sfida di giovedì contro il Giorgione in vista della quale, ora più che mai, è vietato abbassare la guardia.