Notizie
Categorie: Calcio a 5 - C/5 Nazionali

Futsal Isola: 3 conferme ed arriva anche Mentasti

La formazione orange riparte da Emer, Moreira e Marcelinho. Dalla Lazio arriva il giovane talento che riabbraccia Angelini e Trentin



MentastiCon la Lazio under 21 di Ciccio Angelini e Andrea Trentin ha vinto uno scudetto due anni fa. Oggi riabbraccia i suo mentori. Qualche chilometro più in là del raccordo per tentare l’avventura con la Futsal Isola. Giuseppe Mentasti vestirà Oranje. Tutto fare classe ’91, un mondiale con la nazionale maggiore, 17 presenze e 4 gol in azzurro. Mica male per uno di 24 anni. Angelini e Trentin lo cercavano da tempo. Il dado è tratto. “Mentasti è un ragazzo che potrà darci una grandissima mano. Tatticamente è un giocatore che piace da morire ad Angelini - sottolinea Trentin -. Uno che sa interpretare tutti i ruoli, che ha centimetri e fisico. Uno di prospettiva ma che potrà già garantire esperienza e maturità. A livello giovanile ha vinto tanto. Ha già calcato palcoscenici importanti in serie A e con la Nazionale. Uno adatto a calcarsi in un ambiente caldo come la serie A2. Lo seguivamo da un po’, per noi è un grande innesto”. 


Le conferme La vera rivelazione Oranje. Utilissimo tatticamente, leader in campo, s’è riscoperto pure goleador nelle ultime partite. A privarsene la società non c’ha mai pensato: “Sono contentissimo, rimanere era la priorità. La società mi ha fatto sentire un elemento importante di questo progetto” le prime parole di Emer. “È stata un’annata speciale Emerterminata con un po’ d’amaro in bocca. Sia in Coppa Italia che nei play off per la serie A1 siamo arrivati a un millimetro dalla finale, davvero un peccato. Avremmo meritato molto di più. Ripartiamo però con un gruppo coeso, che si conosce. Con un mister preparato come Angelini. Con uno staff importante e una società seria e ambiziosa. Gli ingredienti per fare bene ci sono tutti. Ora starà a noi giocatori dimostrare di meritare ancora questa piazza e questa maglia. Responsabilità? Io, Marcelinho e Moreira anche quest’anno dovremo essere bravi a far emergere la nostra esperienza e metterla al servizio della squadra e di ragazzi come Lutta, Zoppo, Djelveh che hanno talento e grandi prospettive davanti a loro. Ma anche noi avremo la possibilità di poter trarre beneficio da una leggenda di questo sport. Giocare con Rubei sarà uno spasso”.