Notizie
Categorie: Calcio a 5 - C/5 Nazionali

Futsal Isola, esordio con pareggio nella prima giornata di campionato

La formazione oranje va sotto contro il Policoro, ma agguanta un punto proprio allo scadere con capitan Arribas



Image titleLa Futsal Isola impatta 4-4 nell’esordio in A2 ma fa saltare le coronarie a un PalaFersini strapieno. Contro un grandissimo Policoro è un mix di emozioni non adatte ai deboli di cuore. La banda Sannino, senza tre big e un cecchino come Moreira in tribuna per squalifica, domina tutto il primo tempo, si mangia almeno 5 occasioni colossali, trova un grande Pagliarulo davanti a sé. Dove non arriva il portierone ospite ci sono pali e traverse. Una maledizione che si concretizza una manciata di secondi dalla prima sirena: lucani con il portiere di movimento, Marchetti intercetta e calcia a porta vuota, palla che colpisce il palo interno e ballonzola sulla riga. Azione successiva e ospiti in vantaggio con il brasiliano Pizzo che sfrutta una disattenzione dei padroni di casa: 0-1, sfortuna nera. Secondo tempo in fotocopia, Futsal Isola in avanti, Policoro dietro a difendere il vantaggio. Le occasioni fioccano ma si sente l’assenza di un pivot di ruolo come Moreira. Luiz ci prova con le cannonate ma Pagliarulo è in giornata di grazia. Si va avanti così una decina di minuti, poi un Policoro cinico e spietato sfrutta il calo fisico dei padroni di casa: Cirenza e Goldoni fanno 0-3. Sembra finita. Sannino e il PalaFersini spronano gli arancioverdi. Marchetti con una doppietta riapre il match: 2-3. Scharnovski sembra mettere i titoli di coda alla partita sfruttando un’altra disattenzione dietro: 2-4. Ma l’Isola non muore mai. Sannino ordina portiere di movimento. Quarantacinque secondi al termine. I lucani festeggiano, Luiz e capitan Arribas sul filo della sirena scombinano tutto: 4-4. Uno spettacolo. 


Mister Sannino. “Abbiamo sbagliato tanto sotto porta - ammette il tecnico, Ciro Sannino -. Nel primo tempo, con un po’ più di cinismo potevamo chiudere il match. E invece alla prima disattenzione siamo stati puniti. Nel secondo tempo è stato lo stesso film. Noi avanti, il Policoro pronto a punirci. La serie A è questa. Non ti puoi permettere di sbagliare tanto. Per fortuna abbiamo una squadra di uomini che non mollano mai. Un gruppo di ragazzi eccezionali che non voleva deludere un PalaFersini delle grandi occasioni. C’abbiamo creduto fino in fondo e alla fine il nostro cuore è venuto a galla. Sappiamo di aver fatto innamorare la nostra gente. Sabato prossimo? A Pozzuoli contro il Partenope ci aspetta un’altra battaglia. Recuperiamo due pezzi importanti come Moreira e Milani”.