Notizie
Categorie: Calcio a 5 - C/5 Nazionali

Futsal Isola, Lutta: "La difesa il nostro marchio di fabbrica"

Il giocatore oranje parla dopo l'amichevole contro la Capitolina Marconi, decisa dal gol dell'ex Rubei



Valerio LuttaAzioni su azioni, capovolgimenti di fronte, traverse (una per parte), un libero sbagliato (dagli Oranje), ritmi altissimi, indemoniati. La quinta amichevole stagionale per la Futsal Isola è già roba vera. Contro la Capitolina decide un gol dell’ex Rubei nel primo tempo. In mezzo spettacolo vero.


Valerio Lutta. Su e giù, avanti e indietro. I carichi del prof Ranieri sembra non sentirli. Valerio Lutta corre che è una bellezza. “La Capitolina? È la squadra che, Rieti a parte, c’ha messo più in difficoltà. Andavano a mille. Per noi è stato un ottimo test: abbiamo messo benzina nelle gambe e provato sul campo contro una buonissima squadra le soluzioni che testiamo in allenamento. Le gambe? Non girano come vorremmo. Arriviamo da una settimana di doppie sedute, normale essere imballati. Preoccupazioni? Nessuna”. Zero gol presi, raddoppi, entrate vere. Dietro non si passa. “La difesa continua a essere un marchio di fabbrica - spiega Lutta -. Finché non prendiamo gol, basta farne mezzo per vincere le partite. Stiamo lavorando tanto, c’è un grande spirito di squadra e di sacrificio”. Sabato alle 17 l’ultima amichevole, poi sarà tutta un’altra storia. “Sarà bello ritrovare i tifosi al PalaFersini. La società ha deciso di regalare a noi giocatori un’ultima passerella a Fiumicino e alla città un’ultima partita da serie A contro una grande squadra come il Lido di Ostia. Poi dovremo pensare al campionato, all’Augusta e alla nostra nuova avventura su un nuovo campo. Dispiace dover giocare tutte le partite fuori casa, ma faremo di necessità virtù”.