Notizie
Categorie: Altri sport

Gabriele Casella vince nel nuovo torneo mondiale di arti marziali

Il fighter romano trionfa a Barcellona, sconfiggendo in finale il thailandese Peemai Jitmuangnon



Il trionfo di Gabriele Casella a BarcellonaE’ stata una notte magica a Barcellona, tra sabato e domenica, dove il Fighter Gabriele Casella (80kg.), sotto la guida del maestro Paolo Liberati, è riuscito a vincere il temibile campione thailandese Peemai Jitmuangnon nell’ambito del torneo mondiale di sport da combattimento THE CIRCLE,prodotto in collaborazione con Fox International Channels.

“Uno degli incontri più belli della serata” lo ha definito, in inglese, il commentatore televisivo dell’evento.

Il romano Gabriele Casella, atleta di punta del team Liberati e della Federazione associata Coni/ F.I.KB.M.S, selezionato a rappresentare l'Italia nel torneo internazionale, ha dato prova delle sue eccezionali doti battendo il fortissimo thailandese Peemai in un combattimento intenso, spettacolare e di alti contenuti tecnico-agonistici. L'incontro intenso ed equilibrato ha permesso a Gabriele di evidenziare le sue qualità, soprattutto sotto il profilo caratteriale. Nonostante i suoi 21 anni non si è fatto impressionare dall'ottimo score del thai.

1° round: Si parte subito con un buon ritmo, soprattutto grazie a Gabriele che con i suoi calci frontali mette in ansia il thai che a sua volta risponde con potenti circolari. L'italiano risponde con potenti low kick e ottime tecniche di pugno che gli fanno vincere la ripresa.

2° round: Peemai cerca il clinch per lavorare con potenti ginocchiate. Casella accetta lo scontro ma il thai sembra più esperto; Gabriele riesce a colpire il suo avversario sulla gamba d'appoggio e lo manda al tappeto, ma l'azione del thai non si placa e sembrerebbe aggiudicarsi la ripresa.

3° round: La risposta di Gabriele Casella coglie impreparato il thai che sembra frastornato; i colpi di braccia entrano e fanno male e poi e con un calcio girato al viso riesce a far cadere l’atleta thai al tappeto.

Lo speaker televisivo grida in inglese “Non riesco a credere a quello che è riuscito a fare, un incontro incredibile”. Gabriele Casella vince l’incontro per decisione unanime degli arbitri.

Ci confessa Paolo Liberati, il Direttore tecnico del Team Body Fight:  “Nella 3° ripresa, quando Casella anziché calare aumenta il ritmo, capisco che  il grande lavoro svolto in questo periodo ha dato i suoi frutti.  E nel momento in cui Gabriele riesce a far andare al tappeto l’avversario con il calcio al viso, capisco che ormai abbiamo vinto. Dico ‘abbiamo’ perché vorrei unire tutto il team in questa impresa: gli atleti Gallo Cassarino, Di Marco e Donatella Panu e, naturalmente, i coach ufficiali del team Massimo Rizzoli e Carlo Barbuto. Un grandissimo grazie a Gianluca Favro.

Il Presidente nazionale della Federazione F.I.KB.M.S, Donato Milano, ringrazia Gabriele Casella, “per il risultato ottenuto e per aver saputo onorare la fiducia che gli abbiamo accordato. La partecipazione a quest’evento internazionale è parte della nostra strategia di avvicinamento di quei settori di pubblico che non seguono gli sport da combattimento, a cui abbiamo cercato di mostrare il lato umano delle nostre discipline e, coniugando spettacolo e valori,  le storie di vita dei nostri atleti”.

Anche il Consigliere nazionale della Federazione, Massimo Liberati, è lusingato del risultato di Casella che ha guadagnato questa vittoria per l’Italia:“Adesso dobbiamo cercare di sfruttare l’onda di questi successi per organizzare anche in Italia un grande evento internazionale dedicato agli sport da combattimento. Le istituzioni e gli sponsors privati sono pronti a sostenerci ”