Notizie
Categorie: Dilettanti - Eccellenza

Gaeta ko, Cassino corsaro nel segno di Mercurio

I biancoblù di Babusci conquistano i tre punti con un gol del difensore alla mezz'ora del primo tempo



32a Giornata
0 - 1

MARCATORI Mercurio 32' pt
GAETA Fiorini, Di Emma, Di Tullio (26’ st Del Brocco), Pellino, Lisi, Orsinetti, Amitrano (26’ st sinico), Leccese (32’ st Spila), Mazza, Fanelli, Infimo PANCHINA Venditti, Conte, Noce, MarottaALLENATORE Melchionna
CASSINO Della Pietra, Di Vito, Gennari, Campobasso, Lucchese, Mercurio, Salemme (27’ st Valle), Poziello, Carlini (36’ st Giglio), Perrotti (18’ st Pagnani), Prisco PANCHINA Parravano, Shabanaga, Radu, Arcaro ALLENATORE Babusci
ARBITRO Bernardini di Ciampino
ASSISTENTI Petrillo di Albano Laziale e D’Ascoli di Roma 1
NOTE Gara a porte chiuse Ammoniti Lisi, Orsinetti (G), Mercurio ( C ) Angoli 10-4

Gaeta e Cassino distanziate in classifica di due punti si affrontano a porte chiuse al Comunale di Sperlonga. La gara è molto intensa e combattuta sin dai primissimi minuti di gioco in cui gli ospiti giocando con determinazione sembrano voler prendere il sopravvento. Al 2’ Di Vito da buona posizione ha la possibilità di battere a rete ma la conclusione non è pericolosa. Al 5’ arriva un’occasione davvero ghiotta per il Gaeta con Infimo che servito da Pellino si invola verso la porta avversaria e poi piazza un tiro, che con il portiere ormai battuto va a scheggiare il palo. Cassino corsaroOra sono i biancorossi di Melchionna fare la gara. Al 16’ ci prova Pellino ma il suo tiro è centrale. Il Cassino dopo la vivacità iniziale ha perso l’iniziativa passata nelle mani dei padroni di casa. Al 23’ altra possibilità per il Gaeta con Fanelli che raccolto un assist di Mazza calcia ma la difesa riesce a ribattere. Al 28’ si fa vedere il Cassino. Carlini evita Lisi e pesca Prisco che colpisce a botta sicura. La sfera termina alta di poco oltre la traversa. Sempre Carlini tre minuti dopo tira fuori dal cilindro una conclusione magnifica dalla distanza indirizzata nell’angolino a cui però riesce ad opporsi egregiamente Fiorini, che si rifugia in angolo. Nemmeno sessanta secondi dopo il Cassino passa in vantaggio in maniera rocambolesca. A seguito di un pallone perso dai biancorossi Mercurio riesce ad infilarsi in area di rigore, sorprendendo tutta la retroguardia gaetana, ed a battere a rete. Al 34’ la squadra di Babusci con Carlini e Perrotti sfruttando una ripartenza si fa minacciosa ma il tiro dello stesso Carlini viene ribattuto dalla difesa. Al 40’ tiro di Amitrano dopo uno scambio con un compagno di squadra e Della Pietra respinge in angolo. Dopo un minuto di recupero concesso dal direttore di gara termina il primo tempo con gli ospiti in vantaggio per 1 a 0. La ripresa vede subito il Gaeta in avanti alla ricerca del pareggio. Al 12’ tacco di Fanelli a servire Amitrano il quale calcia completamente fuori. Veramente un’altra grossa opportunità questa fallita dai biancorossi. Al 12’ calcia al volo Fanelli e Della Pietra blocca a terra. In questa fase della gara si assiste ad una marcata supremazia del Gaeta con un buon possesso palla e giocate rapide e veloci. Fanelli e compagni fanno tutto bene fino all’area avversaria dove poi mancano di incisività. Il Cassino prova a far male con delle ripartenze come al 16’ quando Prisco serve Carlini il quale opera un ottimo assist per Perrotti il quale però colpisce male la sfera che termina fuori. Al 22’ Carlini è pericoloso direttamente su calcio piazzato. Al 34’ Gaeta davvero insidioso Con Spila servito in corridoio da Infimo. Provvidenziale l’uscita di Della Pietra. Al 36’ Prisco si avvia da solo verso la porta e poi getta tutto alle ortiche calciando fuori. Al 42’ ottima combinazione dei gaetani a cui fa seguito il tiro di Infimo parato dal portiere. Quattro i minuti di recupero. La gara è combattuta fino alla fine. Al 48’Fiorini salva in uscita su Prisco servito da Giglio. L’ultimo sussulto della gara è del Gaeta con Di Emma che colpisce di testa ma la conclusione termina fuori. Il match giocato all’insegna della massima correttezza e sportività si conclude così con il successo del Cassino per 1 a 0. Una vittoria quella della formazione di Babusci figlia della concretezza mentre il Gaeta che ha certamente macinato gioco non ha saputo sfruttare le occasioni avute, evidenziando scarsa incisività in avanti. Basti pensare anche ai tanti calci d’angolo battuti, ai calci piazzati il che la dice lunga sull’andamento della gara. Un po’ l’emblema, questa gara, di un’intera stagione in cui chissà, il ruolo del Gaeta sarebbe potuto essere ben diverso.