Notizie
Categorie:

GdF si “sdoppia”, Berruti: “Occasione unica. Siamo orgogliosi”

Due squadre gialloverdi iscritte al campionato grazie alla seconda matricola. Il Maggiore: “Serie C banco di prova per le più giovani”



Le ragazze del Guardia di FinanzaDa tre anni il movimento calcistico della Guardia di Finanza ha deciso di investire molto sul calcio femminile. L'idea di fondo è quella di poter consentire alle ragazze, così come viene fatto per gli uomini, di avere un'offerta formativa che va dalla scuola calcio alle giovanili, fino ad arrivare a una squadra che partecipi ai Campionati Federali. Il progetto, che ha preso il via nel 2012 con scuola calcio e giovanili, lo scorso anno si è evoluto con l'allestimento di una squadra per la Serie C. Quest'anno, la grande novità: non solo è stato potenziato il gruppo preso in consegna da Francesco Giugni, ma si è deciso di allestire una seconda squadra che consentisse alle ragazze più giovani di fare esperienza, non nei campionati giovanili, neanche nel calcio a 5, ma in Serie C. Tutto ciò, d'accordo con la Federazione, è potuto avvenire in quanto la Guardia di Finanza dispone di una seconda matricola. “E' una circostanza più unica che rara – ha raccontato il direttore tecnico Gian Luca Berruti, tra i principali artefici del progetto insieme al ds Roberto Cunsolo - Siamo molto orgogliosi di quello che stiamo realizzando, probabilmente siamo l'unica realtà con due squadre iscritte a un Campionato Federale. L'obiettivo è quello di ben figurare, portando in giro per la regione i nostri valori etici e sportivi. La Serie C è più formativa per le ragazze rispetto alle categorie giovanili”. Il Circolo Guardia di Finanza, la seconda squadra gialloverde, sarà allenato da Marco Trovato.