Notizie
Categorie: Dilettanti - Promozione

Gioc Cocciano Frascati, Rocchi: «Con l’Aurora tre punti che ci volevano"

Parla il centrocampista tornato alla base dopo la parentesi alla Vivace Grottaferrata



"Una vittoria che ci serviva proprio». La Gioc Cocciano Frascati torna al successo dopo cinque turni di astinenza nel girone G di Seconda Categoria e ritrova la vetta: così Gian Marco Rocchi, centrocampista che il prossimo 31 gennaio compirà 26 anni, sottolinea tutta la soddisfazione per il 3-0 rifilato all’Aurora. «Questi tre punti fanno morale – dice Gianmarco Rocchil’atleta ritornato a dicembre dopo una parentesi alla Vivace Grottaferrata – e la vittoria è stata meritata. Siamo andati in vantaggio nel primo tempo grazie ad un calcio di rigore di Romei, poi nella ripresa sono arrivate le reti di Blasi e Di Bartolomeis. Volevamo terminare questa astinenza dalla vittoria e riscattarci dopo gli ultimi due pareggi, di cui il primo con un gol subito in pieno recupero». Grazie al successo di domenica la Gioc Cocciano di mister Tiziano Giovannelli è tornata in vetta. «Nell’ultimo periodo le concorrenti hanno viaggiato un po’ a singhiozzo e così ora siamo ritornati al comando. Nelle prime otto gare di campionato i miei compagni avevano fatto il “filotto” di vittorie e questo poteva aver messo ulteriore pressione al gruppo – dice Rocchi -, ma ora ci siamo ripresi il primo posto e questo non potrà che far bene al nostro entusiasmo». Nel prossimo turno, l’ultimo del girone d’andata, la squadra tuscolana farà visita al Corcolle, squadra di metà classifica. «Non conosco l’avversario, ma penso che se non dovessimo vincere domenica, vanificheremmo in parte la vittoria ottenuta con l’Aurora. Ci servono altri tre punti – dice Rocchi -, non si può sbagliare». Il centrocampista, che già nella scorsa stagione aveva militato con la maglia della Gioc Cocciano, è fiducioso sulle possibilità della squadra. «Lo ero già l’anno passato, quando potevamo essere ai vertici se non fossero capitati alcuni gravi infortuni – ricorda Rocchi -, quindi a maggior ragione lo sono quest’anno. E’ vero che il girone è equilibrato e la classifica è corta, ma noi possiamo arrivare fino in fondo».