Notizie
Categorie: Altri sport

Giovanili - L'U14 del Città di Frascati fa festa due volte

La selezione castellana ottiene degli ottimi risultati nel Baracchi, che fa parte del Super Challenge Under 14, e nel Nicola Alonzo



La formazione di coach FarinaIl folto gruppo dell’Under 14 del Città di Frascati si è “sdoppiato” nello scorso week-end per partecipare a due prestigiosi torneo. Una selezione, guidata dal coach Giorgio Farina, ha fatto un figurone al torneo “Baracchi” giocatosi sui campi della Capitolina. "Una competizione che fa parte del circuito “Super Challenge Under 14” e che è stata davvero molto impegnativa – sottolinea il tecnico tuscolano -. Nel girone abbiamo incontrato due buone squadre che ci hanno messo in difficoltà: i tedeschi del Francoforte e il prestigioso Petrarca Padova. Siamo riusciti ad arrivare primi e giocarci la semifinale del torneo contro i nostri amici della Capitolina: ne è uscita una partita molto combattuta, a mio parere una delle più belle viste durante il torneo. Il buon ritmo messo in campo da entrambi le squadre ha permesso di rendere la partita tirata fino al fischio finale. In finale, poi, abbiamo incontrato la Lazio che ci ha sconfitto, ma i nostri ragazzi si sono battuti dando il massimo senza mai piegarsi davanti alle difficoltà. Sono molto contento – conclude Farina - perchè il lavoro fatto fino ad oggi sta dando i suoi frutti anche se adesso arriva il difficile: bisogna alzare l'asticella e sono sicuro che questo gruppo in futuro ci renderà fieri". Contento anche Mattia Panattoni anche se il risultato del secondo gruppo frascatano impegnato al quarto torneo “Nicola Alonzo” di Roma è stato meno brillante. "I ragazzi – spiega Panattoni - si sono trovati di fronte realtà diverse da quelle che sono abituati ad affrontare nel campionato ed era proprio questo il nostro intento: far fare nuove esperienze che riteniamo importantissime per la crescita rugbystica di ognuno di loro. Nel girone siamo capitati contro due squadre molto forti e fisicamente superiori ai nostri ragazzi vale a dire una sorta di rappresentativa della Sicilia e il Benevento. Abbiamo perso entrambe le gare e ci siamo ritrovati a giocarci le posizioni dal nono al dodicesimo con Flaminia, Latina e Nuovo Salario, squadre già affrontate in campionato e al nostro livello. Le partite – conclude Panattoni - sono state molto combattute, risolte in extremis e da una sola meta di differenza e alla fine abbiamo chiuso il torneo in undicesima posizione".Dalla prossima settimana tornerà in campo la serie B che giocherà la prima gara del girone di ritorno della poule promozione. Le speranze di agganciare una delle prime due posizioni che varrebbero i play off per il salto in serie A non si sono ancora spente, ma nel match interno con il Benevento non sono ammessi errori.