Notizie
Categorie: Altri sport

Giovanili - Monteporzio esulta per il risultato delle sue "squalette"

La formazione Under 12 di casa Sharks ha finito in testa il suo girone e si appresta a partecipare alla fase Elite



L'Under 12 con mister AquiliSe la prima squadra continua a stupire, le giovanili degli Sharks non sono certo da meno. Quello appena trascorso è stato infatti un fine settimana da ricordare per l’Under 13, che battendo Valmontone con un netto 3-0 ha superato Ciampino, tornando al secondo posto. Le sharkine si avvicinano dunque alla fase successiva, a cui si è già qualificata l’Under 12 che ha letteralmente dominato il proprio raggruppamento.  “Finora un bilancio assolutamente positivo – commenta coach Marco Aquili - la 12 ha finito in testa il suo girone e tra poco inizierà la fase d’Elite contro Pomezia, Colonna e Grottaferrata. Quasi tutte le ragazze hanno esordito in Under 13, hanno ampi margini di miglioramento e sono convinto che possono dire la loro anche in questa seconda fase, soprattutto perché hanno capito l'importanza di essere una squadra dopo la brutta sconfitta con Marino, finora l'unica. L’Under 13, invece, è partita un po' zoppicante essendo il primo anno in cui si confrontano a questi livelli, a parte gli esordi della scorsa stagione con Alessio Cesarani che le allenava e con il quale continua la collaborazione, visto che alcune di loro svolgono gli allenamenti con la 14. Ma adesso abbiamo trovato la quadratura del cerchio, ci siamo riportati al secondo posto e strappato anche un set a Zagarolo, dominatrice del girone. L’obiettivo, raggiungibilissimo, è superare questa fase”.  La parola d’ordine, dunque, è collaborazione. Collaborazione tra i tre gruppi, con un continuo “ricambio” di giocatrici finalizzato alla crescita tecnica e umana delle piccole pallavoliste, ma anche collaborazione di tutti i genitori, vero “motore” delle Under blu celesti. “Non posso non cogliere l’occasione per ringraziarli – conclude Aquili - il loro impegno e la loro passione permettono tutto questo. Ci aiutano a montare i campi, sono i primi a incitare le ragazze sempre in modo sano, si divertono insieme a noi. In casa Sharks sono diventati un’istituzione, ormai i nostri papà li conoscono tutti, per la loro simpatia e disponibilità”.