Notizie
Categorie: Altri sport

Giovanili - Scotti:"Cercheremo di dare il massimo nella seconda fase"

Intervista al tecnico del Città di Frascati dopo il travolgente successo sul Latina



Scotti a colloquio con i suoi ragazziCon la serie B maschile di nuovo ferma in ossequio al Sei Nazioni (lo sarà anche sabato prossimo), a prendersi i riflettori in casa Città di Frascati è stata l’Under 16 di coach Riccardo Scotti che ha giocato l’ultima partita della prima fase di campionato regionale. Il match interno col Latina non ha avuto mai storia come testimonia il 63-5 finale. "I ragazzi hanno interpretato la gara nella maniera giusta perché nel rugby si dimostra così il rispetto per l’avversario: dando sempre il massimo – dice Scotti – Anzi a tratti c’è stato forse un eccesso di foga agonistica, ma ho visto le cose su cui avevamo lavorato e i ragazzi volevano congedarsi da questa prima fase con una vittoria". Il Città di Frascati ha vinto il suo girone e ora attende la seconda fase della categoria che prevedrà prima una gara di andata e ritorno ad eliminazione diretta contro un’altra squadra laziale e poi eventualmente la sfida contro una squadra dell’Abruzzo o della Campania. "Sarebbe interessante riuscirsi a confrontare con realtà extraregionali – sottolinea Scotti -, ma aspettiamo di capire la formula e l’avversario che i sorteggi ci daranno in dote". Insomma, la mancata partecipazione al campionato d’Elite (determinata da uno spareggio a inizio stagione) è stata messa alle spalle. "Non sappiamo se, giocando in quella categoria, i ragazzi sarebbero cresciuti allo stesso modo. Confrontandosi con squadre di un livello inferiore, tutto il gruppo dell’Under 16 è comunque migliorato e ha avuto spazio in praticamente tutti i suoi elementi. Tra l’altro nel corso della stagione abbiamo avuto defezioni e incidenti che non ci avrebbero permesso di affrontare l’Elite con l’organico migliore, quindi penso che questa prima parte dell’anno sia stata positiva e il primo posto nel nostro girone davanti a squadre come Lazio, Colleferro e Viterbo non è certamente da buttare. Ora – conclude Scotti - cercheremo di dare il massimo anche nella seconda fase".