Notizie
Categorie: Nazionali - Under 15

Giovanissimi Nazionali: il Frosinone si mangia la Casertana, poker senza storia

Barbato, Dosa, Bisogno e Bono stendono la compagine di Quaglietta e regalano la seconda vittoria consecutiva a Trimani



MARCATORI Barbato 13’pt, Dosa 5’st, Bisogno 33’st, Bono 35’st  

FROSINONE Luciani 6.5 (37’st Iannucci sv), Sciretta 6.5 (35’st Patella sv), Zegarelli 6.5, De Cicco 7, Tomai 6.5, Adamo 6.5 (35’st Orazi sv), Bisogno 7, Pietrobono 7 (18’st Evangelista 7), Dosa 7.5 (33’st Toti sv), Verde 7 (14’st Piccione 6.5), Barbato 7 (32’st Bono 7) ALLENATORE Trimani

CASERTANA Travaglione 5.5, Velotti 5.5, Zitiello 5.5 (15’st Crocco 5), Pipolo 6, Gallo 5, De Caro 5, Tascone 5.5, Tuocco 5.5, Cafarelli 5.5, Carnevale 5 (27’pt Del Prete 5.5), Abbatiello 5 (14’st Graziano 5.5) PANCHINA Mondo, Ferro, Esposito, Zuppieri, Sbaraglia, D’Avanzo ALLENATORE Quaglietta 

ARBITRO Tortora di Aprilia, 6

NOTE Ammoniti Verde, Evangelista, Gallo e Tucco Angoli 2-0 Rec. 1’pt-5’st


Maurilio TrimaniVittoria importante per il Frosinone che alla “Selvotta” sconfigge la Casertana. I canarini disputano un’ottima gara ottenendo il massimo risultato contro un avversario non facile da affrontare e ben messo in campo. Il Frosinone va in vantaggio nel primo tempo, raddoppia a inizio ripresa e dilaga nel finale, grazie alla concretezza e il cinismo di un organico di ottimo valore tecnico, ben messo in campo e capace di neutralizzare le iniziative degli ospiti. La Casertana, dal canto suo, si vede a tratti, specie a fine primo tempo, ma è raramente pericolosa. Gli undici di Quaglietta concedono troppo, in particolare nella ripresa, e vengono travolti da un Frosinone mai domo e desideroso di punti. La cronaca. Padroni di casa subito pericolosi al 7’: cross di Zegarelli dalla sinistra e conclusione di Verde che, da ottima posizione, manda il pallone sul fondo. Al 13’ canarini in vantaggio: punizione dal vertice sinistro d’attacco di Barbato e palla nell’angolino più lontano dove Travaglione non può arrivare. Gli ospiti reagiscono e si rendono pericolosi al 22’ con una conclusione di Cafarelli, bravo a sfruttare una leggerezza difensiva, e un minuto più tardi con Tascone, ma in entrambi i casi, Luciani è attento e para. Al 26’ canarini pericolosi: pregevole colpo di tacco di Barbato per Pietrobono, il quale prova il sinistro, ma il pallone termina sul fondo. Nel finale di tempo, gli ospiti cercano la rete del pari e, al minuto 34’, Tuocco prova un destro dal limite dell’area, ma la sfera colpisce la traversa piena. Nella ripresa il Frosinone cerca il secondo goal e, dopo essersi reso pericolosa con Dosa al 4’, raddoppia un minuto più tardi, quando lo stesso Dosa, approfittando di un’incomprensione difensiva, trafigge con un pregevole pallonetto l’estremo difensore campano. Sotto di due reti, la Casertana prova a reagire e si rende pericolosa al 10’ con una punizione di Pipolo. Non mancano, tuttavia, le azioni canarine: al 21’ ci prova Dosa e al 29’ Barbato. Queste azioni sono, di fatto, il preludio del terzo goal che giunge al 33’ quando Bisogno, servito magistralmente da Dosa in area di rigore, trafigge Travaglione. Il Frosinone non si placa e al 35’ fa quaterna: lancio di Evangelista per il nuovo entrato Bono che gonfia la rete mettendo a segno la marcatura che fissa il risultato. Tre punti preziosi per il Frosinone che bissa il successo ottenuto a Lanciano e affronta con più serenità la gara successiva con il Pescara. Battuta d’arresto per la Casertana che resta a quota nove nell’attesa della gara casalinga contro la Ternana.