Notizie
Categorie: Nazionali - Under 15

Giovanissimi Nazionali: la Roma sbanca il Francesca Gianni, 3-0 alla Lupa Roma

Secondo successo dei giallorossi di Roberto Muzzi: D'Orazio apre e chiude le danze, in mezzo il gol di Trasciani



L'esultanza della Roma al Francesca Gianni foto@GazzettaRegionaleMARCATORI D’Orazio 29’pt e 27’st rig., Trasciani 31’pt

LUPA ROMA Mastronardi 5 (1’st Chiaro 6), Virdirosi 5.5 (34’st Arabia sv), Barba 5 (32’st Picchi), Fenu 5.5, Gardelli 5.5, Gardiman 5.5, Galvanio 5.5 (16’st Cadamuro 6), Muccio 5.5 (30’st Di Brigida sv), Sicari 5, De Paolis 5 (1’st Palmieri 6), Follo 5.5 (9’st Piano 5.5) PANCHINA De Nicola ALLENATORE Carboni

ROMA Pagliarini 6, Trasciani 6.5 (23’st Piscitelli sv), Cervasio 6 (12’st Ingrosso 6), Menon 6.5 (32’st Mastromattei sv), Di Giacomo 6.5, Barbarossa 6.5, Del Signore 6.5 (12’st Ambrosecchio 6), Sdaigui 6.5 (28’st Pezzella sv), Antonelli 6.5 (16’st De Angelis 6.5), Valentino 6 (7’st Leonardi 6), D’Orazio 7.5 PANCHINA Bellagamba, Falbo ALLENATORE Muzzi

ARBITRO Figliomeni di Roma 2

NOTE Angoli 2-5 Recupero 0’pt e 2’st


D'Orazio, autore di una doppietta foto©GazzettaRegionaleLa Roma sbanca il Francesca Gianni con un rotondo 3-0. Dopo il successo della scorsa settimana contro il Pescara a Trigoria, i giallorossi passeggiano sul folto (troppo) manto erboso di via Casale di San Basilio, casa capitolina di una Lupa Roma che si arrende già nel primo tempo. Una gara a senso unico quella che ha visto protagonisti i ragazzi di Roberto Muzzi, capaci di mettere alle corde i propri avversari già nella prima frazione di gara con un uno-due devastante: al 27’pt è D’Orazio a sbloccare il risultato con una conclusione da cineteca, dalla sinistra l’attaccante lascia partire un destro devastante su cui Mastronardi non può arrivare; tre minuti dopo il raddoppio fortunoso della Roma, è un tiro non irresistibile di Trasciani a cogliere impreparato il portiere della Lupa Roma che sorprendentemente non riesce a trattenere. Da segnalare nel primo tempo anche due buone iniziative di Del Signore che impegna prima Mastronardi e poi Gardiman con un preciso intervento. Nel secondo tempo la musica non cambia, è sempre la squadra di Muzzi a fare la partita. La Lupa Roma prova a reagire ma gli sforzi dei padroni di casa si schiantano contro l’attenta retroguardia romanista. Al 9’st primo brivido della ripresa con un rasoterra insidioso di Antonelli che termina di poco a lato, quattro giri di lancette e nuovamente l’attaccante giallorosso sfiora il gol con un buon sinistro sul fondo. Al quarto d’ora grande occasione per la Roma di chiudere definitivamente la partita con i neo entrati Ingrosso e Ambrosecchio: verticalizzazione del terzino per quest’ultimo che, a tu per tu con Chiaro, si lascia ipnotizzare dal portiere. L’undici di Carboni prova a reagire con Cadamuro che approfitta di un errato disimpegno difensivo della Roma, il tiro però è facile preda per Pagliarini. La Roma continua a premere e per due volte sfiora il gol grazie a un ispirato De Angelis; gli sforzi giallorossi trovano riscontro al 27’st quando una serpentina di D’Orazio mette in crisi i padroni di casa,  Gardiman lo stende in area e per l’arbitro è rigore. Dal dischetto lo stesso D’Orazio firma il 3-0 e la sua personale doppietta. E’ la rete che chiude definitivamente la contesa: i giallorossi raccolgono il secondo successo consecutivo, per il team di Carboni appuntamento nuovamente rinviato con i primi punti in classifica.