Notizie
Categorie: Giovanili - Giovanissimi

Girone A: Viterbese ed Ostiamare, storia di due grandi

Lo strepitoso gruppo di Ciancolini è primo da solo a punteggio pieno, i viola si prendono la terza piazza



La festa della Viterbese dopo il gol di Rizzo ©Paolo LoriNel pre campionato si parlava del Savio campione d’Italia in carica, dell’Urbetevere, della Nuova Tor Tre Teste. E si diceva che queste tre big avrebbero ammazzato il campionato… Ma la sesta giornata di campionato parla chiaro, non lasciando spazio ad alcuna interpretazione fuorviante: ci sono anche la Viterbese Castrense e l’Ostiamare, e come se ci sono! Pochi fronzoli, queste sono due big: i gialloblu sono primi, sa doli, a punteggio pieno, mentre i viola si sono presi con carattere e caparbietà la terza piazza. Quattro delle prime sei giornate di campionato della Viterbese sono state agevoli, ma la vittorie in casa di Rieti ed Accademia Calcio Roma (quest’ultima nell’ultimo turno grazie ad una fiammata di bomber Rizzo) testimoniano lo spessore di una squadra che alterna qualità, fisico e buona gestione tattica della partita. Sarà curioso osservare l’andamento del team di Ciacolini nella seconda parte del campionato, per vedere quanto riuscirà a tenere tale ritmo: intanto questa Viterbese è uno spettacolo. L’Ostiamare è partita a rilento, faticando col Rieti e perdendosi qualche punto per strada con Ladispoli ed Accademia: ma dopo un momento di flessione, la reazione della compagine di Mussoni è stata strepitosa. Carattere, dedizione, concentrazione. Sono queste le componenti che hanno portato i gabbiani ad infilare tre successi di fila, il primo col Massimina, gli altri due nei big match contro Savio ed Urbetevere. Insomma, quest’Ostiamare ora fa paura. La sorpresa di giornata è l’impresa del Ladispoli, che frena la marcia della Tor Tre Teste in una gara senza reti, lo stesso risultato della sfida pomeridiana tra Montefiascone e Aurelio F.A. Il Savio di Bartoli rialza la testa e supera di misura l’ostico DLF Civitavecchia, una formazione che farà faticare chiunque; sorride con lo stesso risultato anche il Rieti, che ha la meglio sull’Atletico Fidene reduce dall’avvicendamento Patrizi-Grimaldi in panchina. Finalmente il Massimina trova una vittoria, superando tra le mura amiche la Petriana, ormai in crisi di risultati date le tre sconfitte di fila; chiude la giornata il pareggio tra Totti S.S. e Monterotondo.