Notizie
Categorie: Dilettanti - Eccellenza

Girone B: il Città di Ciampino guarda tutti dall'alto

La formazione di Mancinelli supera un brutto Cassino. Primi tre punti per l'Artena di Granieri, che esclude per scelta tecnica Mario Monaco di Monaco e fa partire dalla panchina Scacchetti



Tiziano Carnevali, autore di una grande provaIl Città di Ciampino supera per 2-1 il Cassino ed è da solo in vetta al girone B. Un'ottima prestazione della formazione di Mancinelli, anche se gli ospiti hanno agevolato di molto gli aeroportuali fornendo una prova assolutamente negativa. Nessun tiro in porta nel primo tempo e nessuna parvenza di gioco: il leitmotiv era il lancio per la torre di Morelli, abbandonato a combattere con i due centrali Carnevali e Martinelli e mal assistito da Corrado e Calemme. L'ex Colleferro e il classe 1997 ex Itri sono due giocatori che possono con le loro grandi qualità spaccare le partite, ma ieri sono stati assenti ingiustificati. Male nella prima frazione anche Partipilo in mezzo al campo, che ha poi trovato il gol del momentaneo pareggio e comunque è stato l'unico (insieme a Masciantonio, entrato nella ripresa) a cercare di far cambiare marcia alla squadra. Grandissima prova, invece, di Tiziano Carnevali: da difensore centrale non ha sbagliato alcun intervento, lanciando quasi tutte le azioni più pericolose dei suoi, tra cui la rete del vantaggio di Tornatore dopo soli trenta secondi. Proprio l'infortunio dell'attaccante, uscito al 38' del primo tempo, è l'unico neo di giornata: un problema al polpaccio che comunque non dovrebbe destare preoccupazioni, anche se si attendono gli accertamenti. Splendida vittoria del Colleferro, che contro il Gaeta rimonta due volte e, grazie a un Romondini in grande giornata (autore di una doppietta) si prende i tre punti contro una delle favorite del raggruppamento. Si è vista la mano di Cangiano e la sensazione è che con il rientro di Meacci, il trio con Binaco e Fazi possa far male a qualsiasi avversario. La formazione di Melchionna recrimina per la direzione del signor Mazzarà di Palermo, per l'annullamento di due reti. Prima vittoria stagionale per la Vis Artena, con la doppietta di Prati: Granieri manda in tribuna Mario Monaco di Monaco e fa partire dalla panchina Scacchetti, lanciando un messaggio importante a quelli che dovrebbero essere i tre titolari insieme all'altro Monaco di Monaco, Giuseppe. Per sostenere un trio del genere serve equilibrio e sacrificio da parte di tutti anche in fase difensiva. La decisione ha pagato a scapito dell'Anzio di Catanzani, ancora a secco di punti, nonostante la formazione portodanzese nei primi 180' stagionali abbia dimostrato di essere comunque una squadra che non merita lo 0 in classifica. Rialza la testa l'Itri di Parisella, che dopo il ko a sorpresa con l'Audace riesce ad avere la meglio sul Morolo, che nel finale ha sfiorato il pareggio colpendo una traversa con Perrotti. Vittorie interne per Roccasecca e Città di Monte San Giovanni Campano, che piegano rispettivamente Arce (unica squadra a secco di punti insieme all'Anzio) e Palestrina. Pareggio tra Pomezia e Audace Sanvito Empolitana: luci e ombre per la formazione di Punzi, meno incisiva rispetto alla gara di Cassino, pur mostrando carattere nel reagire al doppio svantaggio. L'undici di Greco, invece, ha destato un'ottima impressione: estremamente positive le prove dei due Demofonti e di Regis, oltre all'ottima regia dell'allenatore giocatore Greco. Sorride il Città di Minturnomarina, che fa bottino pieno con il Cedial Lido dei Pini, grazie a due reti di Martino siglate in contropiede. La formazione di Panicci, invece, ha contestato la direzione di gara che, a detta degli ospiti, avrebbe favorito il gioco duro agli avversari. Pareggio divertente, infine, tra Lariano e Nettuno, con i gialloverdi che si sono portati due volte in vantaggio, ma la squadra di Salvini non ha mollato ed è riuscita a centrare il secondo pareggio di fila grazie a Mantineo e Frezzotti.