Notizie
Categorie: Dilettanti - Eccellenza

Girone B, l'Audace piega l'Itri. Pari di Artena e Colleferro

Il club di Genazzano ottiene tre punti importanti contro la formazione di Parisella, autrice di una pessima prestazione. Mezzo passo falso per le squadre di Granieri e Cangiano



Grande esordio dell'Audace Sanvito Empolitana Foto FacebookA differenza del girone A, nel raggruppamento sud non sono mancate le sorprese. Il colpaccio di giornata l'ha messo a segno l'Audace Sanvito Empolitana, capace di superare di misura la più quotata Itri di Alessandro Parisella, autrice di una prestazione largamente insufficiente. Ne ha approfittato la formazione di Genazzano, che è stata brava a mettere subito alle spalle la (seconda) separazione con Marco Rosa e ottenere tre punti importantissimi. Stavolta non si dovrebbe ricucire lo strappo con il tecnico, con il club che dovrebbe decidere a breve se affidare definitivamente la squadra a capitan Daniele Greco oppure prendere un altro allenatore, con Fabrizio Liberti in pole. Solo pareggi, invece, per Vis Artena e Colleferro. La formazione di Granieri ha pareggiato per 0-0 in casa contro il Lariano: primo tempo deludente, poi nella ripresa i gialloverdi sono rimasti in dieci e sono riusciti a resistere grazie ad una grande prova difensiva e un miracolo di Zazzaro nel finale sul colpo di testa di Proia. Si sono fatte sentire le scorie della preparazione estiva e al tecnico andrà dato il tempo di amalgamare un gruppo sicuramente forte, ma quasi competamente nuovo. Stesso discorso per il Colleferro di Cangiano, che è uscito con lo stesso risultato dell'Artena dal campo del Nettuno di Salvini in una gara equilibrata. Nel big match di giornata, invece, il Cassino batte il Pomezia di Punzi grazie al rigore di Partipilo e la rete di Morelli. Tre punti importanti, anche se va sottolineato il calo dei ciociari nella parte finale della gara, quando Laghigna è riuscito ad accorciare le distanze e poi ha sfiorato il pareggio. Vittoria in extremis per il Città di Ciampino, che sul campo dell'Arce è riuscito a fare bottino pieno grazie al rigore trasformato da Macciocca: un terreno di gioco in pessime condizioni, sul quale non è facile giocare palla a terra. Importante per la formazione di Mancinelli partire con il piede giusto, con la squadra che tornerà in campo mercoledì nel preliminare di Coppa Italia in casa del La Sabina. Bravo a rimontare il Gaeta, che va sotto con il Città di Minturnomarina, trova il pareggio nel finale di primo tempo, poi dilaga e s'impone per 4-2. Sorride anche la matricola Cedial Lido dei Pini, che vince e convince con il Roccasecca, mentre stecca alla prima l'Anzio 1924 di Catanzani in casa del Morolo, anche se i portodanzesi avrebbero meritato quantomeno l'1-1. Pareggio, infine, tra Palestrina e Città di Monte San Giovanni Campano, con i ciociari che si portano avanti e la formazione di Oddi che sigla il definitivo 1-1 grazie alla rete dell'ex Fonte Nuova Sansotta, nonostante glia rancioverdi abbiano avuto in mano le redini del gioco per gran parte della gara.