Notizie

Giubileo, arrivano i nasoni hi-tech. Il primo all'Auditorium

Le nuove strutture richiamano le edicole del centro storico, a forma di chiosco verde a pianta esagonale



Image titleÈ stata inaugurata presso l’Auditorium Parco della Musica la prima e nuova originale versione del “nasone hi-tech”, voluta e progettata appositamente per il Giubileo. Dopo le "Case dell'Acqua" Acea di Ostiense, Magliana, Appagliatore, Pisoniano (provincia di Roma) e Laurentino, come da programma prosegue l’installazione delle nuove postazioni.

Quella per il Giubileo si distingue dalle altre per la sua particolare struttura che richiama le edicole del centro storico, a forma di chiosco verde a pianta esagonale. Il nuovo modello è stato ideato da Acea, in raccordo con Comune e Sovrintendenza, “per integrare al meglio la fontana tecnologica con il tessuto urbano della città e delle zone archeologiche e centrali”.

Altre “Case per il Giubileo” sono previste per il Municipio I, in siti fortemente interessati ai percorsi giubilari. Già decise le installazioni presso Colosseo, la stazione FS di San Pietro e le metro di Ottaviano e Cipro, così da offrire gratuitamente a cittadini, turisti e pellegrini acqua fresca, liscia e frizzante, potenziando la capacità di accoglienza in occasione dell’Anno Santo. E non solo acqua gratuita ma anche servizi ai cittadini. Con il “nasone hi-tech” è infatti possibile ricaricare cellulari e tablet e consultare su monitor informazioni di pubblica utilità.

Entro il 2016, secondo Acea, si arriverà ad un numero di cento esemplari distribuiti tra Roma e Provincia. Il risparmio è garantito: a fronte di un'erogazione prevista di circa 60mila metri cubi d'acqua l'anno, si stima un risparmio di 1.800 tonnellate di bottiglie di plastica, pari a 5mila tonnellate di Co2 in meno emesse nell'etere per la loro produzione, trasporto e smaltimento, e un risparmio a famiglia di circa 130 euro l'anno altrimenti destinati all'acquisto di acqua minerale.Al taglio del nastro erano presenti l’assessore capitolino Maurizio Pucci (Lavori Pubblici), il presidente del II Municipio Giuseppe Gerace, i vertici di Acea Catia Tomasetti e Alberto Irace.