Notizie
Categorie: Giovanili - Juniores

Giulio Di Cori traccia la strada per la prossima stagione dalla sua Vis Artena

Come primo obiettivo c'è quello di non soffrire come l'anno scorso, chiusosi con una salvezza raggiunta con i denti



Di CoriIl calcio regala tante sfide, una di queste può essere la salvezza e in un club di provincia avere o meno una formazione che giochi in Elite non è mai cosa da poco, anzi. La Vis Artena ha rischiato grosso nella passata stagione, ma alla finece l'ha fatta. Buona parte del merito è di mister Giulio Di Cori che ha raccolto i pezzi di una squadra che sembrava ormai spacciata e tra mille difficoltà l'ha condotta a centrare l'obiettivo.

 Mister, una salvezza eroica quandoormai non ci credeva più nessuno... “Lo confermo. Quando ho preso in mano la squadra la situazione era drammatica, con 0 gol fatti e 27subiti (intorno Novembre ndr).Ai ragazzi quando mi sono presentato l'ho detto subito 'ci salveremoall'ultimo minuto dell'ultima giornata'. E così è stato. Non è stato però un cammino di sola sofferenza, perché ci siamo toltianche qualche bella soddisfazione, come vincere in casa del Futbolclub che era in quel momento primo, battere il Ceccano che poi è arrivato in finale, o fermare sul pari, dominando, contro la TorTre Teste. Una serie di 4-5 pareggi di fila ha frenato la rincorsa ed abbiamo dovuto lottare per non finire ultimi (spareggio col Tecchiena ndr) e poi alla fine la grande vittoria contro la Spes Montesacro. Una grande gioia” .

 La tua riconferma è un segnale importante della società: ripartiamo da te per far bene “Possiamo dire di sì. Ho avuto un confronto molto schietto con la dirigenza e penso di aver meritato la riconferma. Ora dobbiamo metterci subito al lavoro per riportare la Vis ai risultati che ha avuto in passato. Sicuramente l'obiettivo per la prossima stagione è chiudere sopra la zona dei play out con largo anticipo”.

 Ad Artena è arrivato da poco Mirko Granieri per guidare l'Eccellenza,hai già avuto modo di confrontarti con lui? Granieri“Purtroppo ancora no,ma penso che riusciremo a vederci giovedì prossimo. Sicuramente riusciremo a tracciare insieme delle linee guida, perché io penso che la collaborazione sia fondamentale tra prima squadra e Juniores,in particolare in realtà come quella della Vis Artena in cui i frutti del settore giovanile sono fondamentali in chiave prima squadra. In questo senso tra i giocatori rimasti ce ne sono alcuni che stimo molto e ai quali ho dato dei compiti specifici perl'estate, in modo da essere pronti anche per l'Eccellenza”

 La Vis Artena andrà rinforzata per arrivare al traguardo che Di Cori haposto per il campionato che partirà il 21 settembre, ed in questo senso il mister sta già lavorando. Nomi, ovviamente, top secret, ma c'è da scommettere che per combattere in un campionato complicato come il prossimo le scelte saranno mirate allo scopo. In conclusione, una battuta su un protagonista della scorsa stagione. Una nota di merito va ad Andrea Spagnoli. “Andrea subì un infortuniopesantissimo nella passata stagione (2012-2013) ed ha lavorato alla grande per tornare a disposizione della squadra. Ci ha dato un grande aiuto sia in fase realizzativa che sul piano morale ed umano. E' un ragazzo sul quale la società punta molto, peccato non poterlo utilizzare più nella Juniores, so comunque che è destinato a far bene, come gran parte dei ragazzi che ho avuto al mio fianco”.