Notizie
Categorie: Calcio a 5 - C/5 Nazionali

Grande colpo della Futsal Isola: ufficiale l'arrivo di Alexandre Ghiotti

La formazione aeroportuale chiude con l'ex giocatore di Pescara e Baku United. Angelini: "Un lusso per la serie A2"



Alexandre GhiottiC’è l’ufficialità. Alexandre Ghiotti è un giocatore della Futsal Isola. Ieri lo sbarco a Fiumicino direttamente da Londra. Oggi il primo allenamento. Nemmeno il tempo di fiatare. Svestita la maglia del Baku United subito addosso quella Oranje. Dalla Champions League all’A2, un doppio salto mortale all’indietro. Lui fa spallucce: “Volevo tornare in Italia. La Futsal Isola? Presto giocherà in A1. Per me non è un passo indietro, anzi”. Parole da leader. Sembra che in quello spogliatoio ci stia da una vita. Mister Ciccio Angelini, sempre più Manager (svolgerà fino al termine della stagione il doppio ruolo di direttore sportivo e allenatore) ha stappato champagne: “Questo è un grandissimo colpo, un top player. Parliamo di uno dei migliori difensori centrali del campionato italiano, A1 compresa”. 


Ghiotti. Subito in palla. Corre, strilla, sgomita. Ha già preso per mano la Futsal Isola: “L’Inghilterra? È stata una splendida esperienza, bellissima. Abbiamo ottenuto dei grandissimi risultati, i migliori di sempre per una squadra del Regno Unito, ma volevo tornare in Italia. Qui il futsal è tutta un’altra cosa. Ho ricevuto la chiamata di Ciccio Angelini e non gli ho saputo dire di no. L’A2? Per me non è un problema. La Futsal Isola è una società sana, seria, che ha un progetto con basi solide. Presto arriveremo in A1. Quest’anno? Dobbiamo stare tranquilli, giocare, fare bene poi si vedrà. L’importante è lavorare sodo e metterci tutto in campo. Il transfert? Non so quando arriverà. Speriamo di poter scendere in campo domani con l’Acireale ma sarà molto difficile”. 


Angelini. Una corte serrata, poi l’affondo decisivo. Su Alexandre Ghiotti c’è la mano pesantissima di Ciccio Angelini: “Gli siamo stati parecchio dietro. Non era facile portare un giocatore del genere in A2. Parliamo di uno che fino a dieci giorni fa giocava la Coppa dei Campioni, uno dei migliori in marcatura in circolazione, A1 compresa. Vanno ringraziati i Presidenti, Massimiliano Mazzuca e Federica Poggio per aver portato Alex qui a Fiumicino. Ma anche Marco Di Saverio che una mano ce l’ha data. Alex è un giocatore di carattere, di personalità. È adattissimo al girone centrosud, molto spigoloso e fisico. Speriamo il transfer arrivi il prima possibile. Altri movimenti di mercato? In uscita abbiamo Marchetti, Milani e Bonanno. Ci stiamo guardando intorno ma senza fretta o fare il passo più lungo della gamba. Abbiamo un identikit preciso da cercare: deve essere un giocatore che abbia voglia di mettersi in gioco”.