Notizie

Grande reazione dell'Ostia Mare che batte il Futbolclub per 3-1 rimontando nella ripresa sotto anche di un uomo

Russo, Mirante e Mambrini rendono inutile l'iniziale vantaggio orange firmato Custodio



MARCATORI Custodio 26'pt rig (F), Russo13'st (O), Mirante 19'st (O), Mambrini 28'st (O) 


OSTIA MARE Vicchi, Miconi (29'stForchino), Mambrini, Belardelli (30'st Spizzichino), Laudicino,Carrera, Mirante (26'st Dolor), Cabella (31'st Bizzaglia), Russo(31'st Cerra), Morra (30'st Alessandrini), Chinapah PANCHINA VaramoALLENATORE Ranese 


FUTBOLCLUB Selva (6'st Soverchia), Izzo(Nicoletta), Bertoni, Cesaroni, Custodio (1'st Soleri), Romei (20'stPolzella), Leonardi (6'st Maltese), Malandrucco (13'st Colizza),Sarmiento, Spissu (Rezzi) ALLENATORE Augusto 


ARBITRO Bosco di Ostia 


NOTE Espulsi all'11'st Chinapah (O) perproteste Ammoniti Russo, Cesaroni Rezzi, Soleri Angoli 3-3 Rec 2'pt –6'st


Image titleMatch davvero molto bello ed intenso,non fosse per altro perché ci si giocava il passaggio del turno.Futbolclub fuori, Ostia Mare seconda e adesso in attesa di sapere segiocare il quarto con una tra Perconti ed Urbetevere. Gara a visoaperto, con un Futbol dalla difesa altissima e biancoviola pronti adapprofittarne, finendo però spesso in fuorigioco. L'undici di Raneseha già una bella dose di corsa e grinta per essere solo ad un mesedall'inizio del campionato. Non male. Il Futbol è invece ancora uncantiere aperto, e la dinamica dell'andamento del match ne scatta unaideale fotografia. A rendersi pericolosa per prima è l'Ostia al 17'con un lancio di Chinapah per Mirante, che apre la sua personalesfida con Selva: il portiere orange rimane fermo mentre l'attacantebiancoviola si avvicina e poi calcia a rete, riuscendo a deviare coni piedi un pallone pericolosissimo. E' un leit - motiv del primoquarto di gara quello che vede l'Ostia lanciare le sue frecce versoSelva, ma poi finire in offside vanificando il lavoro svolto. Al 26',la gara cambia. Bosco decreta un calcio di rigore in favore delFutbol, sul dischetto va Custodio che non sbaglia, nonostante Vicchiindovini la traiettoria sulla sua destra. 1-0, un po' a sorpresa. Al31', sugli sviluppi di un cross dalla destra, la difesa dell'OstiaMare libera sui piedi di Sarmiento che, dal limite, trova la potenza,ma anche la presa di Vicchi. Nel finale di frazione i biancoviola sirendono pericolosi in due occasioni. Al 33' un errore di Custodiofavorisce Mirante, il numero 5 rimedia andando a contrastare il 7avversario, che riesce però infine con un bel gioco di gambe ascaricare un diagonale da sinistra che corre davanti la linea diporta e finisce sul fondo. Al 37' è invece Cabella a dar vita adun'azione tutta in verticale liberando Russo che a sua volta Ranesemanda inporta tutto solo Mirante: l'ala biancoviola trova sulla sua strada ungrande Selva che di piede spedisce sul fondo, facendo terminare isuoi in vantaggio i primi 40'. La ripresa si apre con un colpo duroda incassare per l'Ostia: Chinapah viene infatti espulso per qualcheparola di troppo e per i lidensi sembra svanire la qualificazione,sotto di un gol ed in inferiorità numerica. Non è affatto così,perché l'Ostia reagisce da grande squadra e supera le difficoltàstendendo un Futbolclub che va pian piano in confusione. Al 13' lungolancio in verticale per Russo che scappa alla linea orange e conpotenza e precisione beffa in corsa Soverchia per l'1-1. La rimontasi completa al 19' quando, dopo diversi tentativi, Mirante arrivasolo davanti al portiere avversario e, questa volta, trova la via delgol. Biancoviola in festa, Futbolclub al tappeto. Al 28' infine,Mambrini da distanza siderale calcia una punizione che trova fuoriposizione Soverchia il quale riesce solo a toccarla con la puntadelle dita, ma non ad evitare un gol pazzesco. E' la rete che chiudei giochi, l'Ostia Mare passa il turno, il Futbolclub esce dal Lodovichetti.