Notizie
Categorie: Giovanili - Juniores

Grifone - Accademia: cooperative del gol a confronto

Supersfida al Villa dei Massimi. Di fronte le formazioni che mandano più ragazzi a segno: può essere la gara della svolta



Senza rendercene quasi conto stiamo andando alla chiusura, ormai, del girone d'andata. La quindicesima sarà il momento migliore, ma questo è un classico, per tirare la famosa linea al di sotto degli addendi. Vedere quali cambiare o quali ordinare diversamente (provando a sovvertirne la legge) sarà operazione complessa per tutti, tabella completa alla mano. Farlo quando ancora ce ne sono 6 da giocare è ancora più complicato, ma farlo quando poi ne mancheranno solo 5 e, soprattutto, dopo uno scontro diretto vinto, potrebbe rivelarsi meno ostico del previsto. 


Grifone (foto ©DelGobbo)Scontro diretto Poco più di un mese alla fine del primo giro, con ruoli che sono ormai definiti, salvo minuzie ed improvvisi cambi di velocità. Grifone Monteverde ed Accademia partivano già con un obiettivo ben definito e l'incedere sicuro delle prime 8 gare non ne ha minimamente scalfito le velleità più importanti. E' una squadra a tutt'oggi imbattuta quella di Radi (l'1 in casella rappresenta il ko a tavolino dell'esordio), ma si trova ad inseguire quella di Papotto. Sarà un match in cui quel qualcosa in più va dato anche sul lato agonistico e purtroppo i rossoblu vivono la condizione di dover comunque fermare l'impeto ed evitare cartellini pesanti. Lo "sconto di pena" recapitato a Bonotti ha reso la condizione "coppa disciplina" meno asfissiante, ma pur sempre pericolosa. Va detto che fin qui il comportamento del Grifone è stato impeccabile, anche e non soltanto guardando la quantità di falli fatti a partita. Si rischia il minimo (nell'entrata) e si vince col palleggio: è questo che ha comunque permesso al team del Villa dei Massimi di essere lì a giocarsi le finali. Una gara quindi chiave, più per Buccioni e compagni che per l'Accademia. L'undici di Papotto arriverà con la consapevolezza di avere il vantaggio in classifica e di essere in grado di tenere botta, e giocare meglio nella ripresa, con una squadra come il Tor di Quinto. Un vantaggio che però deve essere non solo preservato, ma se possibile aumentato. Allontanare a a - 5 un avversario pericolosissimo come il Grifone darebbe nuovo slancio alle possibilità di chiudere davanti. Crediamo che difficilmente il Tor di Quinto possa incontrare problemi nell'affrontare il Villalba, classifica dixit (per altro in casa), e dunque Di Marco e compagni se vogliono Accademia (foto ©Del Gobbo)centrare un preziosissimo approdo diretto in semifinale, devono spingere ancora più forte. Ne verrà, con queste caratteristiche e con queste premesse, una gara da tripla. Entrambe possono far male in qualsiasi modo, perché agiscono tantissimo di squadra, piuttosto che appoggiarsi alle invenzioni dei singoli (alcuni davvero di livello). L'Accademia con 12 ed il Grifone con 10 sono le 2 formazioni che hanno mandato più ragazzi in gol delle formazioni che lottano per il vertice nei 2 gironi. Segue poi la Vigor Perconti con 10 e via via tutte le altre. Tra l'altro il capocannoniere dell'Accademia è Antenucci (5), che di mestiere proprio bomber non è. Un segnale di qualità e di lavoro settimanale. Imprevedibile e pericolosa: cosa chiedere di più alla gara del Villa dei Massimi?