Notizie
Categorie: Dilettanti - Eccellenza

Grifone Monteverde, ecco i motivi della possibile separazione con Gianluigi Staffa

Il presidente Ulisse non apprezza il modulo scelto dal tecnico e la decisione di non scendere in campo con i tanti promettenti under in rosa



Gianluigi StaffaDopo l'indiscrezione pubblicata ieri sera, andiamo a spiegare quali sarebbero le motivazioni che potrebbero portare, già stasera o nei prossimi due giorni, a una separazione tra il Grifone Monteverde e il tecnico Gianluigi Staffa. Il presidente Stefano Ulisse non apprezza il modulo scelto dall’allenatore, ma la causa principale sarebbe il mancato lancio di diversi giovani nella prima gara stagionale persa con la Sorianese. La formazione romana, infatti, in questa stagione ha scelto di puntare forte sulla linea verde, ma evidentemente il mister non si è sentito tranquillo e ha preferito scendere in campo con giocatori più esperti. Ci sarà un confronto tra la dirigenza e Staffa: se quest’ultimo abbraccerà appieno il progetto giovani si potrà andare avanti insieme, altrimenti il divorzio sarà inevitabile. La squalifica di tre giornate rimediata dall’allenatore nella stagione trascorsa quando allenava il Savio ha semplificato le cose, perché permetterebbe al mister di accordarsi con un altro club nel corso del campionato. La nostra perplessità, però, rimane: conoscendo il presidente Stefano Ulisse, se non è nato un gran feeling per le scelte e il modulo adottati, anche in caso di decisione da parte di Staffa di andare avanti, quanto potrà durare questa tregua? L’ex Savio deciderà di rischiare di dover rimanere fermo per il resto della stagione o preferirà defilarsi? Lo scopriremo nelle prossime ore.