Notizie
Categorie: Giovanili - Giovanissimi

Grifone Monteverde, mister Calà: "Proveremo il salto in Elite"

Il tecnico dei rossoblu soddisfatto dell'avvio di stagione: "Ho un squadra di qualità e con carattere"



Dopo le prime tre giornate di campionato, il Grifone Monteverde è primo in classifica a punteggio pieno nel Girone A del campionato Giovanissimi Regionali. Un avvio di stagione di gran carriera da parte del collettivo classe 2001 di via Portuense: al timone c’è il tecnico Fabio Calà, che si esprime così sull’andamento della sua squadra.

Il tecnico Fabio Calà in campo, foto FacebookMister cominciamo dalla tue impressioni in generale sull’avvio di campionato della tua squadra.
“La mia squadra è partita bene, anche se non sono soddisfattissimo sul gioco che stiamo esprimendo. Le qualità per fare un certo tipo di calcio ci sono e ancora ci manca qualcosa: a volte la squadra tende a non giocare più, al di là di questo sono molto soddisfatto”.

Sul piano del gioco, dal momento che due delle vostre tre vittorie sono arrivate con una goleada, vedremo un Grifone votato all’attacco?
“Direi di sì. Chiedo al mio gruppo di mettere intensità in campo e di fare molto pressing, soprattutto in fase di non possesso palla, al fine di recuperare presto la sfera e ripartire. Lavoriamo molto sulla fase offensiva in allenamento, spesso e volentieri infatti creiamo molto in partita”.

Oltre alla componente offensiva c’è anche quella caratteriale, come prova l’imposizione su un campo difficile come quello della Vis Aurelia, una squadra che proviene dall’Elite.
“In effetti si. Al Ceccacci c’è stata una grande prova di carattere da parte dei ragazzi, in quanto siamo passati in svantaggio e poi siamo riusciti a ribaltare la situazione. Secondo me molte squadre troveranno difficoltà su quel campo, in più la Vis è una squadra abbastanza fisica. Sui campi di terra noi, per il tipo di gioco a cui siamo abituati e che vogliamo proporre, andiamo in difficoltà. Invece in quell’occasione siamo stati bravi a recuperare e portare a casa il risultato”.

Che margini di miglioramento vedi per il tuo collettivo?
“Sono molto positivo: durante la settimana vedo che il gruppo ha voglia di crescere, migliorare e quindi sono molto fiducioso riguardo i progressi che la squadra può fare”.

Per raggiungere quale obiettivo, il salto di categoria?
“Noi ci proviamo, perché no?! Ho fiducia nei ragazzi, siamo là in testa e cercheremo di rimanerci il più a lungo possibile. La squadra è competitiva ed ha le possibilità per fare un campionato importante, quindi ci crediamo”.