Notizie
Categorie: Nazionali - under 17

#GRsocial La gioia su Facebook dei Campioni d'Italia

Le reazioni dei protagonisti dopo lo Scudetto Allievi della Roma vinto al Bonelli di Montepulciano



La foto pubblicata da Lorenzo Grossi sul suo profilo ©Lorenzo Grossi/FacebookGioia ed euforia. Non poteva essere altrimenti dopo la vittoria del tricolore. I giallorossi si scatenano su Facebook dopo il successo scudetto contro l'Empoli in quel di Montepulciano.

Lorenzo Crisanto, Stefano Ciavattini, Lorenzo Grossi ed Emmanuel Odianose si limitano ad un semplice quanto significativo: “Campioni d’Italia”

Gli fa eco Niccolò Tofanari: “Non ci credo ancora… Campione d’Italia”. Il terzino viene anche chiamato in causa nel post di Alessandro Bordin: “Campioni d'Italia, se frateeeee” 

Anche Antonio D'Alena segue la falsa riga dei suoi compagni: “Abbiamo scritto la Storia ASROMA CAMPIONE D'ITALIA” 

Luca Pellegrini sottolinea la vittoria del secondo scudetto consecutivo dopo quello con i Giovanissimi dello scorso anno: “28-06-2014 19-06-2015 Per la 2^ volta CAMPIONI D'ITALIA! gioia immensa! 2 su 2! Grandi soddisfazioni! #‎campionidItalia”

Stesso concetto espressi da Andrea Marcucci: "28-06-2014 Campione d'Italia giovanissimi nazionali 19-06-2015 Campione d'Italia allievi nazionali #‎nonvincomai‬"

Questo il post di Marco Tumminello che con il suo gol ha deciso la partita: “Roma-Empoli 2-1 Siamo Campioni D'Italia  Uniti per sempre  VAMOOOS…. #gol”

Il guerriero Lirim Kastrati celebra così il suo secondo scudetto: “CAMPIONI D'ITALIA AS ROMA ALLIEVI NAZIONALI 98 2014/2015  #‎2su2”

Filippo Franchi celebra così il tricolore: “UN SOGNO DIVENTATO REALTÀ! CAMPIONE D'ITALIA”

La dedica di Marchizza a Federico Coppitelli ©Facebook/Riccardo MarchizzaParticolarmente attivo sul social Riccardo Marchizza che a caldo scrivr: “Il calcio ti insegna che non devi mai smettere di crederci, per il resto CAMPIONE D'ITALIA”, ma a rubare l'interesse è soprattutto la bellissima dedica al suo mister Federico Coppitelli“Sei stato un maestro di vita, oltre che un allenatore spaziale, ci tenevo a vincere con te. Sei il più forte MAGO"

Il gigante giallorosso celebra anche la vittoria di ieri contro il Novara che ha permesso ai capitolini la Supercoppa: “Scudetto e Supercoppa, meglio di così non potevamo fare. Per sempre nel mio cuore.” 

Anche Mirko Antonucci, insieme a Francesco Di Nolfo, festeggia su Facebook la vittoria del secondo trofeo in  pochi giorni: “BIS Vinta anche la Supercoppa” 

Non solo la gioia della Roma però. L'altra faccia della medaglia è quella dell'Empoli, rappresentata dal lungo stato del suo portiere, Alessandro Giacomel: “Amici, Compagni, Famiglia, Fratelli. Siamo giunti all'epilogo di una stagione incredibile, forse non abbiamo scritto la storia avete ragione. " Si gioca bene ma non si vince mai un cazzo" forse è cosi chi lo da almeno per ora. Ma sapete cosa ce? Preferisco essere arrivato secondo e avere una squadra cosi, un gruppo talmente forte e coeso capace di andare contro le individualità più forti! Abbiamo dimostrato all'Italia intera cosa significa essere una squadra, quali sono i valori di correttezza, i valori umani calcistici. Abbiamo dimostrato a tutti coloro che non credevano in noi che si sbagliavano. D'altra parte la nostra forza, la forza degli umili, è proprio il fatto di dimostrare attraverso sacrifici e sudore il nostro modo di essere squadra! Siete stati fantastici, dal primo all'ultimo. Credetemi, a me più di tutti crea rammarico e dispiacere la sconfitta visto anche il modo con il quale è avvenuta. Avrei potuto portarvi un sorriso immenso, una gioia incredibile, avrei potuto davvero cambiarvi dentro, avrei potuto farci entrare nella storia, avrei potuto tanto, forse tutto... Ma non ne sono stato capace e anzi vi ho fatto cadere insieme a me nel baratro più assoluto. È un errore che condiziona tutti, e del quale mi prendo la piena responsabilità. Vi ho visti ieri, ho guardato le vostre facce e ho guardato la mia. Sapete che vi dico? Si vede ancora di più che siamo squadra, squadra nella felicita e nella tristezza. Vi voglio dire un ultima cosa, come squadra lo abbiamo noi lo scudetto.  Siete la mia seconda famiglia, fantastici oltre ogni limite. Come ultima cosa volevo ringraziare tutto lo staff, e il Mister in particolare. Ci ha dato tutto, noi lo abbiamo seguito e ci ha portato cosi in alto. Auguro a lui e al resto dello staff un futuro lavorativo sempre più prosperoso e ricco di emozioni. Quando ci sono persone umanamente e calcisticamente fantastiche combinate a ragazzi meravigliosi, pieni di passione per questo sport è questo che viene fuori. Dai che siamo i migliori, vi auguro buone vacanze e ci vediamo presto. Un abbracci forte a tutti quanti.  Amici miei…”