Notizie

Halima Haider, Liverani e Di Bisceglia in coro: "Orgogliosi di questo torneo"

L'ex centrocampista: "Questo memorial è un sogno che si avvera". Alessio Di Bisceglia: "Tutto ha funzionato alla grande, con Fabio cresceremo ancora"



Cala il sipario sull'Halima Haider. Tante le emozioni che hanno costellato questa prima edizione, in campo così come sugli spalti. Fuori dal rettangolo verde c'era, ovviamente, anche lui: Fabio Liverani.

Fabio Liverani, il nuovo co-presidente della NTTTUn sogno che si avvera. La kermesse, è infatti un tributo che l'ex centrocampista di Lazio, Fiorentina e Palermo ha voluto fare alla memoria della madre: “Questo torneo era uno dei miei sogni una volta terminata la carriera. Sono felice del risultato, abbiamo coinvolto grandi squadre e tanti giovani. Per questo voglio ringraziare la società della Nuova Tor Tre Teste che attraverso la sua professionalità e l'esperienza in esibizioni tanto importanti ha contribuito positivamente al fatto che questa manifestazione sia stata un'occasione unica”. Occasione che non ha fatto altro che sottolineare la bontà di un legame che Liverani, nuovo co-presidente della società di via Candiani, ha con la famiglia Di Bisceglia: “Sono entrato in una società al top a livello dilettantistico. Porterò la mia esperienza nel mondo del calcio, nei rapporti con i professionisti provando così a dare una più facile possibilità di crescita ai nostri ragazzi. L'obiettivo – chiude poi Liverani – è quello di continuare a crescere. Non sarà semplice essendo già ad un livello molto alto ma proveremo a migliorare a livello regionale e nazionale”.

Alessio Di Bisceglia assieme a Fabio LiveraniBenvenuto in famiglia. Dietro le quinte, come sempre, il presidente Alessio Di Bisceglia. Visibile la soddisfazione del numero uno di via Candiani che, se mai ce ne fosse bisogno, ha avuto sul campo la prova della bontà dell'accordo siglato con Liverani. Quello tra lo storico presidente rossoblu e l'ex giocatore è però un rapporto storico che, come ci dice lui stesso, non vuole sconvolgere quanto piuttosto impreziosire il motore di una macchina che ormai da anni si dimostra praticamente perfetta: “L'ingresso di Fabio in società non cambia nulla – ci dice Di Bisceglia – è un amico, l'anno scorso ha anche segnato il figlio alla nostra scuola calcio. Abbiamo parlato della possibilità di un suo ingresso in società e sono stato lieto che il tutto si sia concretizzato. Fabio ha le mie stesse idee calcistiche oltre al fatto che siamo legati da un'amicizia sin da quando eravamo bambini”. Cosa può portare però uno come Liverani alla Nuova Tor Tre Teste? Di Bisceglia ha le idee chiare a riguardo: “Dal punto di vista tecnico si inserisce in un contesto già collaudato. Sicuramente porterà qualcosa in più nei rapporti con il mondo del professionismo. La sua mentalità e le sue indicazioni sicuramente ci saranno di grande aiuto per migliorare le possibilità che i nostri ragazzi possano essere ceduti tra i professionisti”. L'ultima domanda a Di Bisceglia riguarda poi i suoi ragazzi che, anche grazie a questo torneo, sembrano essere finite nelle mire di alcune big: “Qualche interessamento c'è stato – ci conferma il presidente – al momento posso solo dire che alcuni dei nostri giocatori sono piaciuti a delle grandi società. Ora valuteremo assieme a Fabio cosa fare e come fare”.