Notizie
Categorie: Calcio a 5 - C/5 Regionali

Hornets, Barile vola basso: “Obiettivo salvezza. C’è ancora da lavorare”

Il direttore tecnico della società giallonera guarda al futuro: "Sappiamo che dovremo combattere fino all’ultimo minuto tutte le partite"



Gianluca BarileDopo tre settimane di preparazione e a seguito dell’amichevole con la Tevere Remo, formazione che militerà nel prossimo campionato di serie C2 nello stesso girone della Sporting Hornets, dalla Società giallonera arrivano le parole del Direttore tecnico, Gianluca Barile, che fa chiarezza su alcune questioni. Prima fra tutte gli obiettivi della Hornets al debutto in C2: “Puntiamo alla salvezza. Sappiamo che dovremo combattere fino all’ultimo minuto tutte le partite e che avremo molto più da difendere che da attaccare. Per questa ragione cureremo in particolare la fase arretrata”. Gli “acquisti mirati” realizzati nel mercato estivo per rafforzare la rosa, hanno permesso alla Società di centrare i propri obiettivi in termini tecnici. Come ribadisce Barile, l’innesto di giocatori giovani, è stato importante non solo per abbassare l’età media della squadra ed inserire elementi di valore: “Ho notato che i veterani della squadra hanno dato molto di più di quello che pensassi – ha detto parlando della preparazione – mi ha colpito molto che i giocatori che sono con noi da diverso tempo hanno saputo trovare gli stimoli giusti dai nuovi arrivati, lavorando molto”. Di indicazioni tecniche ne sono arrivate molte, sia dalle amichevoli che dalle partitelle in casa, ma il DT non si sbilancia: “Il gruppo che cresce, ha un rendimento superiore allo scorso anno. Lascio ogni considerazione tecnica al mister. Non ho in mente un quartetto base, ma ho in testa una squadra di otto giocatori più i portieri”. Sarà fondamentale, per presentarsi bene al debutto, completare la preparazione. “C’è da fare tanto. Abbiamo iniziato in ritardo e curato la parte fisica. Dobbiamo concentrarci sulla sfera tecnico-tattica. Le prossime settimane saranno incentrate su questo”, dice tracciando il cammino della squadra. Per ultimo, Barile rivolge all’ambiente Hornets un pensiero speciale:“Ringrazio tutto la staff, dal Presidente ai mister Carello e Purri, per arrivare ai ragazzi. Mi hanno dato la possibilità di sviluppare questo progetto che, seppur nato solo lo scorso anno, ha già dato buoni risultati. Ringrazio Giorgio Rapanà, collaboratore preziosissimo nella famiglia Hornets, che è con me da dieci anni”.