Notizie

House sitting: scegli la tua casa su misura e diventane il custode

Prende piede anche in Italia una pratica molto diffusa all'estero: permette di soggiornare gratuitamente e per periodi di tempo medio-lunghi in case dislocate in ogni parte del mondo in cambio della cura e della gestione dell’abitazione.



A.A.A Cercasi persona che venga a soggiornare per tre mesi nel nostro castello stile rinascimentale poco fuori Parigi. Il giardino è costituito da una piccola area boschiva con sentieri per poter fare lunghe passeggiate, una piscina, un fienile ed una serra. Non si tratta di una delle solite truffe su internet che ti annunciano di aver vinto un fantastico viaggio perché sei il centesimo visitatore; questo è un vero e proprio annuncio trovato su un sito di house sitting. Quando si va in vacanza una delle prospettive più belle è quella di abbandonare per un po’ di tempo la cura della propria casa; ma poi mentre si è diretti in aeroporto ci si ricorda delle piante da annaffiare e della lettera importante da prendere nella cassetta della posta. Un favore si può chiedere a un amico o a un parente, ma non si possono inchiodare per giorni a casa nostra, finché il postino non citofonerà per consegnare la lettera; per questo si può cercare un buon house sitter. L’house sitting è una pratica molto diffusa all’estero che ora sta prendendo piede anche in Italia, ma è ben diversa dallo scambio di casa. Fare l’house sitter richiede di vivere nella casa di qualcun altro, nel periodo in cui il padrone di casa è assente, prendendosi cura dell’abitazione come se fosse la propria. La convenienza c’è da entrambe le parti, perché l’house sitter in cambio riceve ospitalità gratuita e in alcuni casi viene anche pagato. In questo modo si possono esplorare nuove destinazioni praticamente a costo zero e godere di tutte le comodità che può offrire una casa. Una giornalista del Guardian ha scritto un articolo sulla sua esperienza di house sitting nel 2008 in un B&B  in provincia di Brindisi definendola “rigenerante”.Un minimo di esperienza per questo “lavoro” aiuta, ma non è necessaria e chiunque può fare l’house sitter. 


Come diventare house sitter La selezione avviene attraverso siti specializzati ai quali ci si iscrive pagando una quota che varia tra i 10 e i 60 dollari l'anno. Sarà necessario creare un profilo con tanto di foto e informazioni personali, proprio come su un social network, e iniziare la propria ricerca. Si può selezionare la meta che si preferisce e il periodo; una volta trovata la casa dei propri sogni in linea con le proprio esigenze e competenze basterà inviare la propria candidatura che sarà visionata dal proprietario di casa.I siti di house sitting sono numerosi, questi sono alcuni tra i più affidabili Mind My House: questo è un sito molto affidabile e facile da navigare; fondato intorno al 2005 costa 20 dollari all'anno di iscrizione. La maggior parte dei compiti si trovano negli Stati Uniti ma sono disponibili anche molte altre nazioni. House Carers: questo è uno dei siti più grandi e quindi c’è moltissima concorrenza, ma in compenso ci sono compiti aggiornati frequentemente Caretaker: fondato nel 1983, questo è sito molto popolare soggetto di trasmissioni televisive negli Stati Uniti. Costa 29,95 dollari all'anno di iscrizione ed ha compiti sparsi in tutto il mondo. Luxury Housesitting: questo è un sito più piccolo con lavori in case di lusso in tutto il mondo. Costa 10 dollari al mese d'iscrizione e in alcuni casi l'House Sitter viene pagato.