Notizie
Categorie: Altri sport

I fratelli Bellifemine spopolano al Kinder di Roma

I due giocatori del New Country Club hanno praticamente monopolizzato l'attenzione nella tappa capitolina del torneo



Alessandro BellifemineHanno quasi monopolizzato la tappa romana del trofeo Kinder, disputatasi nelle ultime due settimane al “Forum” e terminata domenica scorsa. Alessandro Bellifemine ha vinto nella categoria Under 14, mentre il fratello maggiore Corrado Federico si è fermato in semifinale nell’Under 16. Due ottime prestazioni che confermano la bontà e l’infinito “repertorio” della scuola tennis del Tc New Country Club di Frascati. Entrando più nel dettaglio, va detto che il percorso di Alessandro è stato quasi netto anche sotto il punto di vista dei set persi: dopo aver eliminato al primo turno Matteo Rossini con un perentorio 6-1/6-2, nei quarti di finale è stato Luca Lombardo a piegarsi con un chiaro 6-3/6-1. In semifinale l’ostacolo più duro per Alessandro: Andrea Gallo prima ha battagliato e perso il primo set solamente al tie break (per 7-2), poi si è aggiudicato il secondo parziale per 6-2 prima di alzare bandiera bianca con lo stesso punteggio nel terzo e decisivo set. La finale è stata quasi un monologo da parte di Bellifemine junior che ha strapazzato Matteo Petta col punteggio di 6-3/6-1. Corrado Federico non è andato distante dall’imitare il fratello minore: nella categoria Under 16 ha prima eliminato Daniele Romano col punteggio di 6-1/6-0, poi ha estromesso dal torneo la testa di serie numero 2 del tabellone Fabio Caniglia, battuto 6-3/6-4 e infine ha ceduto a Gianmarco Pitotti in semifinale per 6-2/6-0.Intanto sui circoli in terra battua del Tc New Country Club è cominciata la tradizionale sequela dei tornei “originali” di luglio. L’apertura, domenica scorsa, è stata dedicata come sempre al particolare torneo del “Doppio giallo” in cui il regolamento prevede una sfida di doppio giocata su un singolo set (e fin qui tutto o quasi normale), ma la stranezza riguarda il fatto che ad ogni passaggio del turno si sorteggia la coppia e ogni partecipante può ritrovarsi con un nuovo compagno. Il tabellone, che ha visto una ricca partecipazione di atleti, si è completato con queste semifinali: la coppia composta da Niccolò Petrangeli e Chiara Cesolari ha battuto per 7-5 quella composto da Francesco Pitone e Antonello Mastromarino, mentre Lorenzo Gessani (il più piccolo dei finalisti con i suoi 14 anni) e Laura Maggiorani hanno battuto 6-3 Giovanni Pistilli e Alessandro Pastorini. Il destino ha voluto che le due coppie rimanessero “intatte” anche per la finale dove Gessani e Maggiorani hanno trionfato col punteggio di 6-3. Domenica prossima, infine, sarà la volta del torneo delle racchette di legno.