Notizie

I provvedimenti disciplinari della Lupa dopo i fatti di Avellino

La società amarantoceleste ha sospeso i tre giocatori puniti dal Giudice Sportivo dopo la rissa in quel di Lacedonia



La Lupa a Lacedonia ©Facebook/Mariano NazioAlla luce dei gravissimi fatti avvenuti in occasione della gara Avellino-Lupa Castelli Romani del campionato “Dante Berretti” in data sabato 26 settembre 2015, e delle conseguenti sanzioni comminate dal Giudice Sportivo nel Comunicato Ufficiale 11/TB del 30 settembre, dopo attente riflessioni la società Lupa Castelli Romani ha deciso di reagire con fermezza e adottare i seguenti Provvedimenti disciplinari:

– calciatore Bertarelli Alessio: sospensione da tutte le attività sportive fino al giorno domenica 11 ottobre compreso

– calciatore Faraone Edoardo Giuseppe: sospensione da tutte le attività sportive fino al giorno domenica 11 ottobre compreso

– calciatore Italiano Gianluca: sospensione da tutte le attività sportive a tempo indeterminato.

La società, ritenendo necessario oltre che doveroso da parte degli atleti coinvolti dare pubblicamente un segnale di pentimento e ravvedimento, ha richiesto agli stessi la disponibilità di dedicare almeno 1 ora del proprio tempo ogni settimana – fino al termine della squalifica sportiva – a servizi utili alla propria squadra di appartenenza, contribuendo in prima persona ad esempio alla pulizia degli spogliatoi, alla sistemazione del materiale e al mantenimento dei campi di allenamento.