Notizie
Categorie: Giovanili - Giovanissimi

I ragazzi del Racing Club sognano: via ai provini per il Lanciano

Il club di Antonio Pezone farà visionare dal club abruzzese i classe '99, 2000 e 2001. Il dg Andrea Viola: "Abbiamo intrapreso la via giusta per diventare grandi"



Image titleFermamente intenzionato a dare ai propri tesserati la possibilità di coronare il classico sogno nel cassetto di fare il grande salto nel calcio che conta, l’ambizioso Racing Club comincia da domani pomeriggio (giovedì 27 novembre) una lunga serie di stage con alcuni club professionistici per mettere in vetrina i propri gioielli e alcuni giocatori promettenti della nostra zona. La società del presidente Antonio Pezone ha organizzato i primi “provini” stagionali per i nati nel 1999, 2000 e 2001, i quali cercheranno di accattivarsi le attenzioni del Lanciano, società che milita nel campionato cadetto grazie a una particolare attenzione rivolta, negli ultimi anni, proprio al settore giovanile. A rappresentare il sodalizio teatino alla “Pineta dei Liberti” saranno Franco Di Battista, ex giocatore professionista e attuale Direttore Sportivo del Settore Giovanile, e Luca Leone, il quale ricopre la carica di Direttore Sportivo della Prima Squadra. Due personaggi, dunque, molto noti nella nostra penisola, i quali confidano di scovare proprio tra le fila ardeatine qualche giocatore tecnicamente attrezzato per tentare l’escalation nel contesto calcistico professionistico. “Siamo onorati di iniziare i nostri stage proprio con il Lanciano - spiega Andrea Viola, Direttore Generale del Racing Club - . E’ una società che, come noi, presta la massima attenzione al proprio vivaio. Di Battista e Leone sicuramente non faranno un viaggio a vuoto. Annoveriamo tra le nostre fila molti ragazzi interessanti, i quali si stanno mettendo in mostra con le rispettive squadre di appartenenza. Basti pensare che con tutte e tre le fasce d’età stiamo partecipando a campionati regionali. La nostra squadra dei nati nel 1999, sotto la guida esperta di mister Celentano, occupa al momento la seconda posizione e, nel prossimo turno, ha la possibilità di tentare l’assalto alla vetta nello scontro diretto con la Polisportiva Carso. Il gruppo dei 2000, invece, si trova al primo posto in classifica pur avendo disputato una gara in meno. Un grande plauso, per quanto concerne questa squadra, va attribuito a Sandro Tovalieri che, dall’alto del suo notevole bagaglio di esperienza, sta esaltando le qualità del collettivo. Cinque vittorie e due pareggi su sette gare disputate, alla resa dei conti, sono la riprova che questo gruppo ha tutte le carte in regola per togliersi molte soddisfazioni in questa stagione. La squadra dei 2001, invece, si trova al centro della classifica. I ragazzi allenati da Franzè, sino a questo momento, non hanno raccolto in proporzione per quanto seminato. L’esempio più lampante è la sconfitta-beffa della scorsa giornata con il Centro Sportivo Primavera. Abbiamo colto tre pali e collezionato altre occasioni nitide da gol, ma a fare bottino pieno sono stati i nostri avversari, cinici a piazzare la stoccata vincente, a dieci minuti dal triplice fischio, sugli sviluppi di un calcio d’angolo”. Il Racing Club, statistiche alla mano, per il momento ha già lanciato quattro suoi tesserati tra i professionisti. Si tratta di Testi (Pescara), Alfarone (Novara), Trovato (Latina) e Cinaglia, il quale è di proprietà del Torino, ma sta giocando ad Ascoli. “Non vogliamo peccare di presunzione, ma siamo sicuri del fatto nostro - conclude Andrea Viola - . Abbiamo decisamente intrapreso la strada giusta. Molti altri nostri tesserati, nell’immediato futuro, avranno la possibilità di provare a fare strada nel contesto calcistico professionistico…”.