Notizie
Categorie: Nazionali - under 17

Iacobelli e Scurto: "La Roma? Ha pochissimi punti deboli"

Alla vigilia della Final Eight, i tecnici di Fiorentina e Palermo analizzano il loro momento e il team di Coppitelli ai nostri microfoni. L'allenatore viola: "I giallorossi? La soluzione è pressarli", il rosanero: "Sono forti in tutti i reparti"



Tutto pronto per la Final Eight di Allievi Nazionali edizione 2014/2015. La Roma di Federico Coppitelli è pronta a dire la sua. Nel girone però Fiorentina, Palermo e Inter sono pronte a dire la loro e ad ostacolare il cammino dei giallorossi. Per capire meglio il momento attuale delle avversarie del team capitolino, abbiamo sentito i tecnici dei viola e dei rosaneri che hanno parlato ai nostri microfoni di come le loro squadre stanno vivendo questa vigilia.

Agostino Iacobelli ©canteraviolaIl tecnico della FiorentinaAgostino Iacobelli, sa di dover affrontare un girone di ferro ma crede nei suoi ragazzi: “La squadra è pronta. Arriviamo a questa partita senza praticamente aver riposato perché ci siamo qualificati per Chianciano. Questo può essere un problema ma anche un fattore positivo. Il rischio potrebbe essere rappresentato da un calo di energie, ma sia mentalmente che fisicamente arriviamo bene. Speranze di entrare in semifinale? Secondo me l’Inter e la Roma sono le due più serie candidate al titolo quindi per noi non sarà complicato ma ci proveremo. Cosa mi spaventa della Roma? Praticamente tutto. I giallorossi non hanno punti deboli e sono una squadra matura. Come si sconfigge la squadra di Coppitelli? Dovremo essere bravi ad andare a pressarli alti, provando a bloccare la loro fonte di gioco. Il problema è che anche a noi piace giocare a calcio (ride, ndr). Staremo a vedere” 

Giuseppe Scurto ©palermocalcio.itGiuseppe Scurto sa che il suo Palermo dovrà compiere l'impresa per guadagnarsi la semifinale ma sicuramente è pronto a dire la sua: “Stiamo bene. Questo Palermo è chiuso la sua regular season in crescendo e quindi speriamo di recitare il ruolo della sorpresa. Arrivare in semifinale sarà tutt’altro che semplice. Partiamo da segnali che ci fanno ben sperare e che non ci fanno arrivare a Chianciano già da sconfitti. Il nostro punto di forza è la retroguardia, siamo stati la migliore difesa in assoluto nel corso della regular season e quindi dovremmo continuare a tenere alta questa nostra bandiera. La Roma? La squadra di Coppitelli è forte in tutti i reparti, è una corazzata. Prima però pensiamo all’Inter di Benoit Cauet, esordiremo domani contro di loro, anch’essi seri candidati al titolo finale. Sia contro i nerazzurri e sia contro la Roma proveremo a fare il possibile” Non è una partita come le altre per Scurto che ha vestito la maglia della Roma: "Sfidare i giallorossi è sempre una forte emozione. E' bello rincontrare molti amici con i quali ho condiviso tante esperienze nella Capitale"