Notizie
Categorie: Altri sport

Il 3 Dicembre la seconda edizione di Strike 2015

Il torneo di bowling si svolgerà al Centro Sportivo Manianpama a Guidonia in occasione della Giornata Internazionale per i Diritti delle Persone con Disabilità



Image titleIn occasione della  Giornata Internazionale per i Diritti delle Persone con Disabilità,  l'Associazione Liberi di fare Sport Tivoli e la CSS Tivoli  organizzano la  Seconda edizione di Strike 2015 – Torneo a squadre di bowling. L'evento si terrà  giovedì 3 dicembre alle 18.00  presso il Centro Sportivo Manianpama in via Lago dei Tartari, 25 a Guidonia. Al torneo parteciperanno squadre miste, composte da giocatori con e senza disabilità intellettiva. Strike 2015 si pone come obiettivo quello di dimostrare come l’attività sportiva possa rappresentare una rilevante opportunità di crescita educativa, culturale e sociale, capace di  favorire l’inclusione e l’integrazione sociale delle persone.  All'evento parteciperà anche una delegazione di studenti del Liceo Artistico di Tivoli.  In occasione della seconda edizione di Strike 2015 sarà presentata una partnership tra l'Associazione Liberi di Fare Sport Tivoli e la CSS Tivoli, finalizzata all’attuazione e alla promozione della campagna “PlayUnified sul campo e fuori”, promossa da Special Olympics con l’obiettivo ambizioso di realizzare la prima generazione unificata che combatte l’inattività, la discriminazione e l’ingiustizia.  Simbolo di PlayUnified è una palla, che passa di mano in mano tra persone con o senza disabilità intellettiva. PlayUnified si ispira ad un principio semplice: allenarsi e giocare insieme è il modo più spontaneo ed immediato per far comprendere valori come l'integrazione e l'amicizia, abbattendo le barriere e i pregiudizi che ancora persistono nei confronti delle persone con disabilità intellettiva. Con PlayUnified continua la collaborazione iniziata da più di un anno tra Liberi di fare Sport Tivoli e CSS Tivoli, un'importante e significativa sinergia nell’ambito di un percorso educativo-sportivo nel calcio rivolto alle persone con disabilità, che prosegue il progetto “Giocare con il calcio nessuno escluso”, cofinanziato dalla Regione Lazio nel 2014, e che getta così le basi per una collaborazione più ampia rivolta in futuro anche ad altre discipline sportive.