Notizie
Categorie: Calcio a 5 - C/5 Nazionali

Il bilancio di Mannino dopo il doppio test con Palombara e Ardenza: "Ho visto quello che avevo chiesto"

La prossima uscita sarà l'amichevole contro l'Olimpus in programma mercoledì al PalaGems



Mister Mannino (Foto © Cantarelli/S.S. Lazio C5)Messo alle spalle il doppio impegno amichevole di sabato, squadra nuovamente in campo per la preparazione pre-campionato, in vista dell’esordio in casa dell’Asti ed anche del nuovo test amichevole di mercoledì, quando sempre alle 18, sul parquet del PalaGems i biancocelesti si misureranno con l’Olimpus, formazione romana militante in Serie B.


A margine della lunga giornata di sabato scorso, con due amichevoli giocate che hanno fornito indicazioni positive a mister Mannino, è proprio il tecnico biancoceleste a trarre le conclusioni dal doppio test: “Quella di sabato è stata una giornata lunga e pesante – conferma il tecnico – ma è giusto che sia così in questo momento della stagione. In campo ho visto quello che avevo chiesto alla squadra, nella gara della mattina con il Palombara avevo chiesto molto possesso palla e c’è stato, si è visto molto fraseggio e molto delle cose che abbiamo provato durante la settimana e di questo sono contento, certo mancano ancora molte situazioni tattiche da sviluppare, palle ferme, pressione, mano mano lavoreremo su tutto. La gara del pomeriggio ce la aspettavamo più “maschia” e così è stato, del resto conosco bene Pozzi che ha sempre fatto della difesa una sua arma e si è visto anche sabato, è stata una partita vera e la squadra anche con l’Arenza ha fatto quello che chiedevo, intensità e non sottovalutare mai nessun avversario. Anche i più giovani hanno risposto bene, segno evidente che allenarsi con la prima squadra ogni giorno non può che giovargli”.


Foto © Cantarelli/S.S. Lazio C5)Nel complesso quindi, una giornata positiva: “Si, come detto la squadra ha fatto in campo quello che gli era stato chiesto e siamo soddisfatti. Nonostante i tanti errori, normali in questo momento della stagione, possiamo fare i complimenti ai ragazzi che sanno bene che c’è ancora tanto da fare e da migliorare, queste occasioni servono a questo e riprendiamo le gare appositamente per poterle poi visionare, con lo staff riguardiamo tutto con calma in modo da capire dove e come intervenire al meglio. C’è sicuramente bisogno ancora di tempo e di tanto lavoro”.