Notizie
Categorie: Dilettanti - Promozione

Il Calcio Sezze cala il poker sul Sabaudia, che resiste un tempo

La formazione di mister Gaeta supera il team di Tosti e centra il quarto successo in campionato. Apre le marcature il solito Coia dopo appena tre minuti



9a Giornata - 02 nov 2014
4 - 1

MARCATORI 3’ pt Coia (CS), 29’ pt Antonucci (CS), 33’pt Perfetti E. rig. (S), 15’ st Altobelli aut. (CS), 26’ st Lisi (CS)

SEZZE Stefanini, Martelletta, Pecorilli (27’ st Colongi), Cece, Scuoch, Di Trapano, Antonucci (27’ st Perna), Pestrin, Coia (38’ st Rieti), Medoro, Lisi PANCHINA Pastro, D'Ambrosio, Manni, Sartini, Petrussa ALLENATORE Gaeta

SABAUDIA Della Folgore, Santogono (26’ st Isabella), Buonanno, Bassani, Altobelli, Perfetti S., Chianese, Perfetti E., Tabanelli, Proia (27’st Assorati), Croatto (16’ st Carchitto) PANCHINA Vetta, Pagliaro, Di Alessandro, Pioli ALLENATORE Tosti

ARBITRO Fantozzi di Civitavecchia

ASSISTENTI Mastropietro e Vanacore di Frosinone

NOTE Ammoniti Medoro, Lisi, Di Trapano, Perfetti S., Pecorilli Rec. 1’pt - 3’st

Coia e Lisi, bomber di giornataVittoria convincente per il Calcio Sezze, che al "Tasciotti" ha la meglio di un Sabaudia volitivo ma raramente pericoloso. Il Gaeta in avvio si affida alla consolidata difesa a quattro composta dai ‘big’ Pecorilli, Di Trapano, Martelletta e Scuoch. Non va nemmeno in panchina Ciotti, ancora alle prese con i problemi muscolari, mentre non ci sono complicazioni per Medoro (uscito malconcio ad Arce), che con Coia e Lisi va a formare il terzetto d’attacco. In panchina si rivede Petrussa, ai box dopo l’infortunio subito ad Alatri. Dall’altra parte Pino Tosti (allenatore in seconda del Sezze ai tempi di mister Scagliarini), si affida all’altro ex Bassani per contrastare gli attaccanti setini. Sezze parte bene e al 2’ Medoro si libera bene al limite dell’area e prova il sinistro a giro che non spaventa Della Folgore. Al 3’ Coia porta il vantaggio il Sezze: Pestrin recupera palla in mezzo al campo e serve in profondità un pallone sul quale Della Folgore interviene per spazzarlo colpendo però Bassani nel tentativo di recuperare; la palla resta lì e per Coia è un gioco da ragazzi buttarla dentro. Tanta soddisfazione per il centravanti del Sezze, che esulta mostrando la maglia numero 37 del Genoa, quella di Giuseppe Panico, lo sfortunato attaccante dei Grifoni presente al “Tasciotti”, che domani sarà sottoposto ad un intervento al ginocchio infortunato. La risposta del Sabaudia è affidata a Perfetti, che al 9' si fa trovare in area sull’imbeccata di Chianese ma calcia scoordinato e spreca una buona occasione. Al 13’ occasione colossale per il Sabaudia: Tabanelli sfrutta alla perfezione un liscio di Scuoch e si invola tutto solo verso Stefanini, lo supera e calcia a colpo sicuro, ma trova ancora Scuoch che in ripiegamento salva la sua porta prima che Pecorilli possa spazzare l’area. Sul proseguimento dell’azione la palla arriva ancora a Tabanelli che ci prova da posizione defilata, ma Stefanini fa buona guardia e mette in angolo con i pugni. Sezze reagisce allo scampato pericolo al 23’ ancora con Coia, molto vicino al gol con un bel destro dal limite che termina fuori di qualche centimetro. Al 29’ capolavoro di Antonucci, che riceve da Pestrin e da posizione defilata si inventa di sinistro una traiettoria diabolica che si insacca sotto l’incrocio dei pali. Il Sabaudia riapre il match al 33’: Proia entra in area e viene toccato da Di Trapano costringendo il direttore di gara ad assegnare il penalty. Sul dischetto va Emanuele Perfetti che accorcia le distanze. Prima dell'intervallo bellissima combinazione tra Medoro e Coia, con quest’ultimo che arriva a tu per tu con Della Folgore ma calcia fuori di un soffio. Nella ripresa parte meglio il Sabaudia, ma al 4’ il tiro-cross di Antonucci colpisce la parte alta della traversa. Al 10’ altra grande occasione per Coia dopo l’ennesimo errore di Bassani, ma stavolta il suo tentativo di anticipare la conclusione sull’uscita di Della Folgore non sortisce l’effetto sperato e l’occasione sfuma. Al 13’ traversa di Tabanelli, che dopo un errore di Pecorilli scavalca Stefanini in uscita disperata ma colpisce il legno. Al 15’ Sezze realizza il tris: sul cross di Medoro Altobelli, nel tentativo di anticipare Lisi, colpisce il pallone di testa e supera con un pallonetto il suo portiere. Al 25’ azione di contropiede del Sezze orchestrata da Pestrin che serve Antonucci che prova ad incrociare con il sinistro non trovando il bersaglio grosso. Al 26' arriva il poker: straordinario lancio di Pestrin che vede partire Lisi e lo serve in profondità, stop in corsa perfetto e pallonetto che non lascia scampo a Della Folgore. Sezze controlla senza affanni e Gaeta nel finale inserisce altri giovani di Lega anche in considerazione dell’impegno di mercoledì in Coppa Italia al “Tasciotti” contro il Casal Barriera.