Notizie
Categorie:

Il campionato della Res Roma inizia con un pari senza gol

Le giallorosse chiudono a reti inviolate in casa del Sudtirol. Mister Melillo:"Le ragazze hanno lottato"



RES ROMA – SUDTIROL 0-0 

RES ROMA Pipitone, Colini, Gambarotta, Savini, Greggi, Picchi (12'st Labate), Biasotto (40'st Di Giammarino), Coluccini, Simonetti (31'st Nicosia), Nagni, Fracassi PANCHINA Caporro, Cela, Simeone, Spagnoli ALLENATORE Melillo  

SÜDTIROL Valzolgher, Plankl, Brunello G., Menegoni (44'st Fuganti), Righi, Moling, Dallagiacoma, Vivirito, Paolillo (15'st Torresani), Tonelli, Brunello M. (39'st Ferrari). Caser ALLENATORE Schuster 

NOTE Ammonite Simonetti, Biasotto, Vivirito, Dellagiacoma

ARBITRO Mazzarà di Palermo ASSISTENTI Salvetti di Ostia Lido e Gookooluk di Civitavecchia)


Giada GreggiInizia con un pareggio a reti bianche il campionato di serie A della Res Roma che non va oltre lo 0 a 0 contro il Sud Tirol.  Tanto cuore e diverse azioni da gol non bastano alle capitoline, troppo imprecise sotto porta. Mister Melillo deve fare a meno di Palombi, Marzi, Ciccotti e Caruso, e manda in campo dal primo minuto Pipitone tra i pali, Colini, Gambarotta, Savini e Biasotto in difesa, Greggi, Picchi, Coluccini, Simonetti e Fracassi a centrocampo, con capitan Nagni in attacco. Dopo un primo quarto d’ora di studio, le padrone di casa si rendono pericolose con Biasotto che si accentra da sinistra verso destra ma trova la pronta respinta di Valpohger; passano i minuti e le Res Roma prende campo, giocando soprattutto in profondità, bloccata solo da diversi off side segnalati dal guardalinee, di cui due inesistenti fischiati a Coluccini prima e a Nagni dopo, entrambe lanciate verso la porta. Per le ospiti solo un tentativo di Paolillo, sventato in uscita da Pipitone. Prima del duplice fischio è Greggi a sfiorare il gol ma la conclusione della giovane centrocampista è salvata sulla linea da Moling. Nella ripresa il pressing giallorosso e le azioni da rete aumentano: la prima capita sui piedi della neo entrata Labate che supera anche il portiere ma manda fuori; al ventesimo è Nicosia a sbagliare da pochi passi dalla porta avversaria, mentre cinque minuti dopo è ancora Greggi a rendersi pericolosa. Alla mezz’ora è ancora Nicosia, stavolta di testa, a sbagliare incredibilmente un gol che sembrava già fatto e nel finale Valphoger si supera su un gran tiro di capitan Nagni.  Le dichiarazioni post-gara del tecnico giallorosso Fabio Melillo: "Ancora facciamo un po’ di confusione per alcuni tratti di partita; le ragazze hanno lottato, è stata una gara molto fisica, il Sudtirol era bene organizzato e ha chiuso tutti i varchi. Dobbiamo essere più determinati negli uno contro uno, e soprattutto in zona gol dove siamo stati anche sfortunati. Abbiamo avuto quattro occasioni quasi a porta spalancata, e una gran parata del loro portiere ci ha negato tre punti meritati sul campo. Comunque complimenti anche al Sudtirol che da neopromossa ha messo personalità in questa partita."