Notizie
Categorie: Giovanili - Juniores

Il Colleferro non perde un colpo, anche l'Albalonga va ko

Compagnone e Botticelli stendono i padroni di casa. A Citernesi e i suoi non basta il rigore di Ranaldi



ALBALONGA – COLLEFERRO 1-2
MARCATORI 9'st Compagnone ( C), 17'st Ranaldi (A) rig., 29'st Botticelli ( C) 
ALBALONGA Scalibastri, Micaloni, Loschiavo, Angeli, Sandroni, Basilotta (38'st Urioni), Cannillo, Giovinazzo (37'pt Lancioli), Liardo (23'st Monteleone), Ranaldi (18'st Marchetti), Vilmercati PANCHINA Galluccio, Boschi, Primerano ALLENATORE Citernesi
COLLEFERRO Liberti, Conti, Lanna (1'st Del Moro), Orecchini (25'st Morganti), Franceschi, Tufi, Simeonou (1'st Costantini), Botticelli, Compagnone (18'st Shehu), Ramacci (40'st Shytaj), Cerbara PANCHINA Massimi, Porcellini ALLENATORE Antonelli
ARBITRO Rastelli di Ostia
NOTE Ammoniti Compagnone, Franceschi, Tufi, Costantini Ang. 7-2 Rec.1'pt – 4'st

Continua senza sosta la marcia del Colleferro che, dopo il successo contro l'Accademia Calcio Roma, centra oggi la seconda vittoria in altrettante partite. Buona prova per i rossoneri che resistono alla pressione di una buona Albalonga per poi riuscire a colpire in contropiede. Nonostante la sconfitta, l'undici di Citernesi soprattutto nel primo tempo non ha assolutamente demeritato per mole di gioco e occasioni create anche se, a mancare all'appello, è stata spesso e volentieri la personalità di un reparto offensivo incapace di trovare la giocata giusta per scardinare l'arcigna difesa del Colleferro.

Albalonga, bella ma poco concreta. La prima frazione mostra un'Albalonga decisamente bella da vedere. La formazione di Citernesi gioca bene, gestisce campo e pallone come meglio non si potrebbe costringendo gli ospiti nella propria metà campo. A mancare ai padroni di casa è però la cattiveria necessaria per tradurre in gol la gran mole di gioco creata. Con un Colleferro rintanato in difesa a fare la differenza dovrebbero essere dei guizzi individuali che però non arrivano con l'Albalonga che, pur arrivando a più riprese negli ultimi sedici metri, non riesce a sbloccare un risultato che rimane impantanato sullo 0-0 per tutto il primo tempo.

Vincenzo Compagnone, due gol in altrettante partite per l'attaccante rossoneroCompagnone non perdona. Se i padroni di casa sprecano tanto, così non è assolutamente per gli ospiti. I rossoneri di Antonelli, aspettano, tengono botta e poi all'improvviso riescono a trovare quel lampo che tanto è mancato all'Albalonga. Ecco perciò che dopo un primo tempo di sofferenza al Colleferro basteranno appena dieci minuti della ripresa per portarsi in vantaggio. Il neo entrato Costantini, dalla destra, trova il fondo per poi centrare un bel pallone su Compagnone. Il nove rossonero fa perno sul difensore e, giratosi, di punta brucia Scalibastri segnando il secondo gol dopo quello all'esordio contro l'Accademia Calcio Roma.

Botta e risposta. L'Albalonga, nonostante l'improvviso svantaggio, non si scompone. La formazione di Citernesi continua infatti a rendersi pericolosa tanto che il pareggio arriverà nel giro di una manciata di minuti quando Liardo, poco prima di ribadire in rete un pallone vagante in area rossonera, verrà strattonato da Tuzi con il direttore di gara che concederà giustamente il penalty. Dl dischetto andrà così Ranaldi che insacca sotto la traversa il pallone dell'1-1. Da qui in avanti il match entra nel vivo con le due formazioni che non accennano ad abbassare i ritmi. Dopo un'occasione fallita da Monteleone sarà però nuovamente il Colleferro ad esultare ponendo di fatto fine al match. Poco prima della mezzora i rossoneri danno vita ad una ripartenza manovrata da applausi muovendo palla da destra a sinistra per poi tagliare l'area di rigore dell'Albalonga con un bel diagonale. Sul secondo palo spunta Shehu che centra a sua volta la sfera per l'inserimento di Botticelli che da pochi passi non sbaglia e regalerà il gol della vittoria ai suoi.