Notizie
Categorie: Dilettanti - Eccellenza

Il CreCas Città di Palombara e la Vigor Acquapendente non si fanno male: è 0-0

Un altro pareggio senza reti per la formazione di Manrico Berti al "Giovanni Torlonia"



CRECAS CITTÀ DI PALOMBARA - VIGOR ACQUAPENDENTE  0 - 0

CRECAS CITTÀ DI PALOMBARA
Alessandri, Pangallozzi, Passiatore, Petrongari, Calabresi, Corsi (1' st Tocci), Cupelli, Hrustic (23' st De Lucia), Pangrazi, Persichetti, Palmieri (1' st Petroccia) PANCHINA Floccari, Olivieri, Serratore, Serini ALLENATORE Berti 

VIGOR ACQUAPENDENTE Pasquini, Laezza, Borges, Valentini, Viviani, Avola, Franchitti (23' st Tonelli), Colonnelli, Danieli, Zammarchi (17' st Guidotti), Saleppico PANCHINA Barbarella, Cannavacciolo, Fini, Navarra, Nucera ALLENATORE Fatone 

ARBITRO Milana di Trapani 

ASSISTENTI Atta Alla Mostafa di Roma 1 e Scopa di Frosinone 

NOTE Ammoniti Pangallozzi, Passiatore, Calabresi, Cupelli, Persichetti, Danieli. Angoli 6 - 2. Rec. 0' pt, 3' st.  

Pareggio interno per il CreCasAncora un pareggio per il CreCas Città di Palombara e ancora senza reti. Contro la Vigor Acquapendente  la squadra di Manrico Berti non subisce gol, ma non segna. Al "Giovanni Torlonia" di Palombara entrambe le formazioni sono apparse piuttosto spente, con un sostanziale equilibrio riscontrato in entrambi i tempi. La prima occasione è dei sabini. Dopo 4' di gioco, Petrongari calcia il corner al centro dell'area, dove incorna Pangrazi: palla respinta sulla linea. Risponde la Vigor Acquapendente al 16' con l'avanzata di Zammarchi sulla sinistra, che crossa verso Danieli, ma il numero 9 non arriva sul pallone. 4' dopo Valentini vede inserirsi in area Saleppico, anticipato dall'uscita di Alessandri. La prima frazione di gioco si chiude con il CreCas in avanti, quando al 44' Pangrazi riceve da Persichetti e scaglia il destro potente, trovando l'opposizione di Pasquini. Sulla falsa riga del primo tempo la ripresa, che si accende nei minuti conclusivi. Al 28' De Lucia raccoglie la verticalizzazione di Petroccia e, spalle alla porta, si gira e prova il rasoterra, che si spegne poco lontano dal palo alla sinistra del portiere avversario. 3' più tardi, sul fronte opposto, Saleppico si posiziona per battere il calcio piazzato e il suo siluro sfiora l'incrocio dei pali. Il match potrebbe cambiare al 44': Colonnelli pesca l'inserimento in area di Guidetti, che, solo davanti ad Alessandri, prova di potenza, ma l'estremo difensore sabino dice no salvando il risultato e non facendo rimpiangere l'infortunato Lauri. L'ultimo assalto è del CreCas: Petrongari dalla sinistra crossa verso il secondo palo per De Lucia, la cui incornata si alza di pochissimo sulla traversa.